A Torino Fiasconaro tra la Mole di Panettoni - Storie di Cibo
Clochard al ristorante. A Milano ogni settimana.
28 Novembre 2019
The Coffee Hunter – Uganda: la mostra a Milano
30 Novembre 2019

A Torino Fiasconaro tra la Mole di Panettoni

 La manifestazione Una Mole di Panettoni si terrà dal 30 novembre al 1° dicembre a Torino.

Fiasconaro, pluripremiata eccellenza dolciaria siciliana, sarà fra i partner dell’evento, all’Hotel Principi di Piemonte, in Via Piero Gobetti 15, con ingresso gratuito.

 Fiasconaro, tra i partner della VIII^ edizione di “Una mole di panettoni”, evento di riferimento per i migliori lievitati italiani del Nordovest.

Sotto i riflettori della kermesse dolciaria sfileranno panettoni artigianali realizzati esclusivamente con lievito madre, senza conservanti né aromi.

Ecco i numeri della manifestazione:

  • 5 categorie di panettoni premiati, 
  • 42 Maestri pasticceri provenienti da tutta Italia e
  •  11 Maestri del Gusto di Torino e provincia,
  • più di 200 tipi di panettone in degustazione.

“Sin dalla prima edizione la nostra azienda è testimonial di questa manifestazione e per ogni edizione abbiamo omaggiato una creazione artistica realizzata per coniugare l’arte dolciaria al patrimonio artistico-culturale della città di Torino, quest’anno per l’occasione abbiamo creato una scultura in cioccolato che rappresenta la Mole Antonelliana, opera da cui prende nome la Kermesse, ma soprattutto simbolo della città di Torino”

ha commentato con soddisfazione Mario Fiasconaro, figlio del Maestro Pasticcere Nicola.

E per l’occasione, come già avvenuto nelle precedenti edizioni, Mario realizzerà un monumentale panettone da 10 chili nella versione classica milanese, sormontato da una scultura in cioccolato che riprodurrà la Mole Antonelliana.

Curiosi di ammirare e degustare quest’opera d’arte? Seguiteci!

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto