All'Hotel de Paris a Montecarlo il temporary Berton - Storie di Cibo
Roero un nome di-vino: bottiglie da degustare.
12 Dicembre 2020
Solidarietà a Milano: Mamma Rosa per i bisognosi
24 Dicembre 2020

All’Hotel de Paris a Montecarlo il temporary Berton

Andrea Berton apre un temporary restaurant a Montecarlo in occasione delle feste.

All’Hotel de Paris nel Principato di Monaco la brigata dello chef  dal 23 dicembre al 3 gennaio.

Siamo stati poco tempo fa all’Hotel d Paris a Montecarlo per la “lezione sui tartufi bianchi d’alba, selezione Roero tenuta da andrea rossano, il filosofo maestro della Tartufingross di Alba…ed ora ci torneremo a provare la cucina di Berton!

Come racconta lo chef Andrea Berton:

“Dopo mesi di chiusura forzata ho pensato che questo progetto potesse dare un segnale di ottimismo per la ripartenza, per questo che ho accolto con grande entusiasmo la proposta del direttore Ivan Artolli dell’Hotel de Paris quando mi ha chiesto di firmare la proposta gastronomica delle Feste in uno dei ristoranti dell’hotel”.

E così lo chef porterà un po’ di Milano nel Principato, proponendo un menù à la carte composto da alcuni piatti signature, affiancati da altri pensati ad hoc per il pubblico monegasco.

Dal 23 dicembre al 3 gennaio lo Chef si trasferirà con parte della sua brigata all’Hotel de Paris, nel Principato di Monaco, e farà rientro nel capoluogo lombardo il 25 dicembre per servire ai suoi clienti più affezionati il Pranzo di Natale al Ristorante Berton.

Un menù degustazione composto da sette portate, con la possibilità di aggiungere da una a tre portate con il tartufo bianco:

  • cardo gobbo, bagna cauda e uova di trota;
  • tortelli di gallina con brodo di funghi;
  • astice e zucca;
  • filetto di vitello con manioca e aglio nero;
  • tacos al mandarino;
  • margherita con gelato al panettone e
  • panettone.

Negli altri giorni il Ristorante Berton effettuerà il regolare servizio, mentre per il 31 dicembre lo Chef propone un menù da gustare a casa.

Le Storie di cibo in veste monegasca continuano!

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto