Besame Mucho a 4 mani: un'esperienza golosa tra Messico e Perù! - Storie di Cibo
Una Riserva di risotti, ciliegie, sorrisi.
10 Giugno 2019
Dal nuovo prodotto Nesquik nasce una foresta!
14 Giugno 2019

Besame Mucho a 4 mani: un’esperienza golosa tra Messico e Perù!

Il Besame Mucho ha ospitato lo chef Juan David Ocampo ( ora chef al Manko a Parigi, prima chef di cucina da Astrid y Gaston e da Osso a Lima) e ha proposto un menu a 4 mani.

Tema della serata: “il ceviche messicano vs il ceviche peruviano”.

Una carrellata di piatti proposti nella doppia versione realizzata dai due chef, una scoperta di ricette, di abbinamenti e anche di metodi di preparazione.

Non sono mancati i cocktail di accompagnamento, che si ritrovano nel menù del Besame Mucho come aperitivo o come abbinata ai piatti.

Questo il menù della serata, che ovviamente ha rappresentato un’occasione unica.

Ceviche vs Cebiche

 Chef Christian Gaona e chef Juan David Ocampo

  • Ceviche di ricciola (tradizionale peruviano): Ricciola, patate dolci, mais, cipolla rossa e leche de tigre (chef Juan David Ocampo)
  • Tostada di tonno Balfego: tonno Balfego, avocado, maionese leggera, olio al sesamo e arachidi (salsa macha) e peperoncino aguailla(chef Christina Gaona)
  •  Tostata di aragosta tiradito: aragosta, pico de gallo, leche de tigre con aji amarillo su tostada e fiori di borragine (chef Juan David Ocampo)
  • Ceviche di Gamberi Sinaloa: Gamberi crudi, succo di lime, sale, cipolla rossa, coriandolo e cetriolo (chef Christian Gaona)
  • Tacos di polipo: Polipo alla griglia, salsa di aji panca (peperoncino rosso peruviano) e insalata di cavolo rosso marinato (Chef Juan David Ocampo)
  • Raspado di anguria e tamarindo (Chef Christian Gaona)

Curiosi gli abbinamenti, delizioso il leche de tigre, saporito il polpo alla griglia, nel tacos, freschissima la “granita” di anguria e tamarindo…

Prossimamente ci torneremo per una degustazione totalmente “Besame Mucho”, con lo chef resident Christian Gaona.

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto