Bottura e Torrente: 4 mani a Cetara. - Storie di Cibo
Roero Days 2019: bottiglie in trasferta a Bologna
9 Febbraio 2019
Longino oltre: dalle vongole giganti al cioccolato
11 Febbraio 2019

Bottura e Torrente: 4 mani a Cetara.

Martedì 12 febbraio, Pasquale Torrente e Massimo Bottura saranno i protagonisti di una cena a quattro mani finalizzata alla raccolta fondi per sostenere le attività dell’organizzazione Food for Soul.

Manca poco meno di una settimana, ma è già sold out.

Il quattro mani presso il ristorante di TorrenteAl Convento di Cetara (Salerno), è finalizzato alla raccolta fondi per sostenere le attività dell’organizzazione Food for Soul, onlus creata dallo chef Bottura per combattere lo spreco alimentare nell’interesse dell’inclusione sociale.

Proprio per questo giunge l’appello di Torrente: «Tutto prenotato per la cena ma se qualcuno vorrà donare qualcosa per Food for Soul potrà farlo, sarà il benvenuto»

E prima della cena Massimo Bottura, chef pluristellato, verrà nominato “Amico di Cetara”, nella cerimonia delle ore 18.00 nella Sala Consiliare del Comune di Cetara.

Massimo Bottura è stato inserito nella lista di tutti coloro che, tra artisti, personaggi, cultori, letterari e giornalisti, nel corso del tempo, hanno dimostrato un particolare legame al territorio, attraverso contributi di promozione del borgo cetarese. La motivazione rappresenta un riconoscimento pubblico, con la consegna di una targa da parte del sindaco Fortunato Della Monica, per quello che il cuoco modenese ha fatto verso la valorizzazione della colatura di alici.

Dal 2015 Food for Soul collabora con diverse organizzazioni per aprire e gestire mense comunitarie in tutto il mondo e per coinvolgere professionisti di diversi settori, tra cui chef, artisti, designer e distributori alimentari, al fine di promuovere un approccio alternativo alla costruzione di progetti comunitari.

Un terzo del cibo prodotto viene sprecato, quasi un miliardo di persone soffrono di malnutrizione, lo spreco e l’insicurezza alimentare sono due facce della stessa medaglia.

Se puoi sognarlo, puoi farlo. Mostrare agli altri che abbiamo reso tutto questo possibile può ispirarli ad agire. Azione: ecco di cosa si tratta! Tutti hanno un ruolo nella lotta contro lo spreco alimentare, perché siamo tutti coinvoltiè lo slogan che il grande chef Massimo Bottura, fondatore insieme a Lara Gilmore di questo progetto, richiama a caratteri cubitali sul sito ufficiale dell’associazione www.foodforsoul.it

Ci vediamo a Cetara, con #storiedicibo, tra alici e colature!

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *