Cena a 4 mani: Michelangelo Mammoliti e Andrea Leali - Storie di Cibo
Premio Olio Garda DOP ai giovani cuochi
17 Marzo 2019
4 Cene benefiche per combattere l’Alzheimer a Monza
20 Marzo 2019

Andrea Leali del ristorante Casa Leali  incontra Michelangelo Mammoliti de La Madernassa, in una cena a 4 mani, lunedi 1 Aprile.

Un evento a 4 mani tra gli ultimi due chef Emergenti d’Italia per il Gambero Rosso.

Andrea Leali, chef e patron del ristorante Casa Leali racconta la nascita dell’idea:

“L’idea di questa cena a 4 mani è nata lo scorso novembre, dopo l’uscita della guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso. Il titolo di chef emergente è andato a Michelangelo, uno chef che ammiro moltissimo. Mi sono immaginato un passaggio di testimone simbolico, durante una serata di gusto e creatività”.

Dopo alcuni mesi di preparativi, con grande disponibilità da parte di uno chef Stellato come Michelangelo Mammoliti, è stata individuata la data più adatta ed è stato messo a punto un menu che racconta l’incontro tra due territori del nord Italia tra i più famosi all’estero: le Langhe e il Garda.

Territori premiati nelle ultime due edizioni della Guida Ristoranti del Gambero Rosso, che nel 2018 a Roma premiava Andrea Leali come chef Emergente, e nel 2019 conferiva lo stesso titolo a Michelangelo Mammoliti, che aveva già conquistato la prima stella Michelin a La Madernassa, ristorante e resort a Guarene (CN).

Commenta Leali:

“Ogni volta che ospitiamo un grande chef  lasciamo più spazio possibile alla sua identità e ai suoi ingredienti. Desideriamo che i nostri clienti possano fare un viaggio nelle Langhe attraverso i suoi piatti, senza però dimenticare il territorio in cui ci troviamo. Sarà un menu divertente e sicuramente per me e per il mio staff sarà un momento molto formativo”.

Ecco il menù della cena a 4 mani:

Snack  

“a Michelangelo” - Casseruola di ortaggi, crema di ceci, olio speziato e terriccio al ruché
“Total Black” - Tuile al nero di seppia e crema di tonno profumata al limone del Garda
“Terroir3” - Cracker di mandorle, crema al legno d’olivo, olio d’oliva e olive infornate
“Castagno” - Foglia di pastinaca cacio e pepe

Menu
“Local” - Insalate macerate, stracchino, cipollotto
“Astrattismo” - Alici marinate, bagnetto rosso e verde della tradizione

“Langhe-Franciacorta” - Plin alle cipolle arrostite, sughetto di verdure tostate e Franciacorta
“Apollo” - Spaghetto Pastificio dei Campi cotto in estrazione di pollo al forno, come i profumi della domenica
“Ricordi” - Coniglio alla Bresciana, salsa di brodo tostato, quinto quarto
“Essenziale per essere felici” - Biquit alla fava tonka, pralinato alle nocciole e crema di pane fermentato
“Thay&Co” - Croccante di cocco coulant al mango e coriandolo

Per quanto riguarda l‘abbinamento con i vini, Marco Leali, patron maitre e sommelier, ci spiega:

“Studiare l’abbinamento con il menu di Andrea e Michelangelo è stato facile e complesso al tempo stesso. Facile perché le regioni da cui proveniamo sono oltremodo ricche di eccellenze. Alle Langhe non servono presentazioni, così come alla nostra Franciacorta.

Ma limitarsi all’andata e ritorno poteva risultare ripetitivo, quindi abbiamo scelto di giocare un po’, senza obbligare però i clienti a giocare con noi. Se un cliente preferisce può anche scegliere una bottiglia dalla nostra carta vini”.

Quindi appuntamento il 1° aprile al ristorante dello chef Andrea Leali, che accoglierà la stella Mammoliti per questa cena a 4 mani.

E poi, a seguire, il 17 aprile 2019 Andrea e Marco Leali saranno a Soprabolzano, Renon-Alto Adige al Ristorante 1908 del giovane Chef Stephan Zippl, per il ritorno della cena 4 mani avvenuta lo scorso ottobre a Casa Leali.

Noi ci saremo, per raccontare di questi golosi gironi tra chef!

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto