Chef Andrea Berton protagonista al super G di Courmayeur - Storie di Cibo
A Natale regala San Valentino sulle Dolomiti
17 Dicembre 2019
Cimbali Human Tech LAB: viaje en le tiempo del café
18 Dicembre 2019

Chef Andrea Berton protagonista al super G di Courmayeur

Super G di Courmayeur riapre con importanti novità.

Al Mountain Club più cool delle Alpi italiane arriva lo chef stellato Andrea Berton.

Il 6 dicembre ha preso il via nuovamente il mantra che ha reso famoso il Mountain Club di Courmayeur:

“eat. sleep. ride. après ski. repeat”.

La prima grande novità è la collaborazione con lo chef stellato Andrea Berton, titolare dell’omonimo ristorante milanese, ma anche grande appassionato di montagna e di musica: gli ingredienti alla base della ricetta firmata Super G.

Eat: esperienze stellate con lo chef Andrea Berton

Lo chef Andrea Berton(1 stella Michelin ristorante Berton Milano e 1 stella Michelin ristorante Berton al Lago) cura l’offerta gastronomica di tutti gli outlet del Super G: caffetteria, area fastfood e ovviamente il ristorante.

In pista (o meglio ai fornelli) una brigata di cucina pronta a dare forma e sostanza all’ispirazione dello chef milanese: l’obiettivo è quello di creare piatti in sintonia con lo spirito della montagna e del Super G, portando in tavola una serie di proposte golose e divertenti.

Alcuni esempi:

  • la polenta, arricchita da fonduta al Grana Padano e tartufo bianco d’Alba,
  • la sontuosa lasagna di crostacei
  • il merluzzo alla pizzaiola con pane croccante.
  • due pizze gourmet farcite con formaggio fondente e tartufo bianco d’Alba grattato in sala o con pomodoro e Pata Negra, da accompagnare con lo champagne.

In carta anche piatti per chi cerca qualcosa di più leggero, come insalate croccanti, zuppe e creme di verdure freschissime.

Infine, dopo il successo della scorsa stagione, torna anche (Star)dustdinner, la cena più chic on the slopes: lo chef Andrea Berton e le sue stelle danno vita a serate speciali, all’insegna della buona cucina, del divertimento e della musica.

Il ristorante è aperto anche la sera, sia per gli ospiti dell’hotel sia per chi ha voglia di salire in quota (la funivia è aperta tutti i giorni fino alle 23.40).

Cashlessexperience

All’interno del progetto Super G, Mastercard sperimenta alcune delle tecnologie più all’avanguardia per il mondo del settore ristorazione e alberghiero, trasformando il mountain club in un vero e proprio laboratorio per l’innovazione nel mondo dei pagamenti.

Eventi di inizio stagione

Fitto il calendario degli eventi del Super G.

Tra gli appuntamenti in programma:

  • il live de Il Pagante, il trio milanese che con la sua “Settimana Bianca” ha fatto ballare l’Italia intera.
  • il 2 gennaio Merk&Kremont in consolle: loro sono i dj di Milano che hanno scaldato le platee dei grandi club d’Europa, nonché producer delle hit di Fabio Rovazzi e Benji& Fede (tra gli altri).
  • il Capodanno in quota avrà il menù della cena curato dallo chef Andrea Berton (€ 300, inclusi vini, brindisi di mezzanotte a base di Veuve Clicquot, dancefloor dedicato), mentre per chi vuole semplicemente brindare al nuovo anno, dalle 23.30 via alle danze con il grande party (€ 120, un drink incluso).
Ride: un universo intorno allo sci

All’esterno si trovano tre esclusivi spazi open air:

  • la Terrazza Ferrari dove, oltre alle celebri bollicine italiane, si possono gustare crudité di pesce nel fish bar con vista sulle montagne;
  • la Terrazza Veuve Clicquot,  regno dell’aprèsski: beat & champagne in quota, per chiudere in bellezza la giornata sulle piste, con i dj set che iniziano nel primo pomeriggio e accompagnano gli ospiti fino al tramonto;
  • l’accogliente Solarium MINI, dove è possibile bere un cocktail, godendosi sole, relax e ottima musica grazie alla collaudata collaborazione tra RDS e MINI, che porteranno in tutta l’Italia l’atmosfera unica del Super G. La musica è accompagnata dalla voce del conduttore Paolo Piva, l’ambassador del weekend sulle piste targato RDS 100% Grandi Successi.

New entry è anche il RoyalSunday, il nuovo format firmato RoyalBliss per chi vuole ballare durante il pranzo della domenica (per tutta la stagione).

Sleep: in pole position sulle piste

Uno dei valori aggiunti del Super G è quello di garantire ai propri ospiti una straordinaria opportunità: essere i primissimi ad arrivare sulle piste!

Poi, quando arriva la folla, si può tornare alla base per un pranzo in terrazza, un massaggio defatigante oppure una sosta al solarium.

Un vero sogno per ogni sciatore, che diventa realtà grazie alla possibilità di dormire al Super G.

Disponibili otto camere, di cui due suite, dal design elegante e funzionale, vere e proprie alcove da sogno, tutte dedicate ai “giganti” della storia (come Enzo Ferrari, Nikola Tesla, David Bowie, Coco Chanel, Banksy).

Super G propone inoltre un’attrezzatissima e divertente area kids, che quest’anno è firmata Discovery, con i suoi canali K2 e Frisbee.

E poi ancora una serie di servizi on demand a cominciare dall’area wellness (disponibile su prenotazione) con sauna, chaise longue, doccia di reazione e tisaneria: uno spazio pensato sia per una rilassante esperienza di coppia, ma anche destinato alla preparazione fisica o al recupero per praticare al top tutti gli sport della neve.

L’area è aperta anche agli ospiti esterni. Per ulteriori info sui trattamenti: www.lovesuperg.com/ita/sleep_wellness.html

Super G: la storia e gli inventori

Risultato di un’esperienza memorabile vissuta in Canada nel 2012, Super G – TheItalian Mountain Club è una realtà unica in Italia: al suo interno un boutique hotel, un bar, un ristorante gourmet, una spa e una grande terrazza per l’après ski.

Inaugurato nel 2013 al Plan Chécrouit, all’arrivo degli impianti, il Super G nasce da un’idea di Andrea Baccuini, imprenditore e consulente strategico per diverse aziende italiane, e Giacomo Sonzini, Managing Partner di CelticAsset Management.

La formula vincente? Lo raccontano gli stessi ideatori:

“Generare goodvibes per lasciare goodmemories (digitali e non)”.

Non ci resta che portare le Storie diCibo in quota e godere del Super G.

Ph credits: Giuseppe Geppo di Mauro
Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto