Culina Alpina, la "L" che fa la differenza! - Storie di Cibo
Cracco Gusta Ama Dona a San Patrignano
16 Luglio 2018
La gastronomia ecologica del Flora Ristorante
19 Luglio 2018

Culina Alpina, la “L” che fa la differenza!

“Culina Alpina”, Culina non cucina.

E’ quella che si fa all’Hotel Tratterhof, dove l’armonia tra Mediterraneo e Alpi si gioca nel piatto con l’utilizzo di speck, patate e mele assieme a prodotti del sud come olio extravergine e burrata.

Sono le creazioni dello chef salernitano Antonino Leo, tra cui il piatto Filetto di coniglio con canederlo, finferli e radice di sedano rapa.

Il termine “Culina Alpina” deriva dal latino e significa “cucina alpina”: è così che l’Hotel Tratterhof in località Maranza di Rio di Pusteria, in Alto Adige, sottolinea la profonda influenza che la cucina mediterranea ha su quella tradizionale all’interno della propria offerta gastronomica.

Lo chef Antonino Leo, la proprietaria e sommelier Evelyn Gruber e la maestra del corso di canederli Regina Gruber, lavorano in sinergia per soddisfare tutte le esigenze degli ospiti in materia enogastronomica.

La filosofia alla base della “Culina Alpina” è quella dei Belvita Leading Wellnesshotels e dei Vitalpina, gruppi alberghieri dei quali l’hotel fa parte: l’utilizzo di prodotti stagionali di altissima qualità provenienti dall’ambiente circostante.

Lo chef dell’hotel Tratterhof Antonino Leo, originario di Salerno e con un’esperienza di 10 anni di lavoro in Alto Adige, presenta la sua cucina come un connubio tra tradizione e innovazione, in cui i sapori mediterranei si mescolano in armonia con quelli della cucina altoatesina.

Importante è l’utilizzo di prodotti regionali e di stagione garanzia di alta qualità come quelli lattiero-caseari, lo speck, le patate e le mele. Questi incontrano nei piatti prodotti del Mediterraneo come il Grana Padano, il Crudo San Daniele, l’olio extravergine d’oliva e la burrata.

“È il Filetto di coniglio con canederlo, finferli e radice di sedano rapa la mia creazione in cui si esprime al meglio la “Culina Alpina”. Il coniglio, molto utilizzato nella cucina salernitana, e il canederlo, pietanza tipica dell’Alto Adige, sono per me due ingredienti eleganti e di valore della cucina “povera” del nord e del sud che in questo piatto trovano un equilibrio perfetto”.

All’Hotel Tratterhof l’eccellenza a tavola è data anche dai preziosi consigli della proprietaria e sommelier Evelyn sulla scelta del vino.

Il confronto costante tra chef e sommelier, che si basa su fattori come grassezza del piatto, profumi e acidità, porta a definire i giusti abbinamenti per consentire agli ospiti di godersi ogni piatto dal primo all’ultimo boccone.

Una volta alla settimana all’Hotel Tratterhof si svolgono inoltre le degustazioni in compagnia di Evelyn: vini pregiati dell’Alto Adige, del resto d’Italia e del mondo vengono fatti degustare nella Cantina Alpina dell’hotel.

A chi ama cucinare e scoprire i segreti delle specialità tipiche dell’Alto Adige, l’Hotel Tratterhof propone il corso di cucina sui canederli con Regina Gruber, mamma di Evelyn.

Una volta alla settimana è possibile imparare a preparare gustosi canederli altoatesini, nella versione classica e in quella alternativa degli gnocchi al formaggio.

Dalle degustazioni ai corsi, alla buona cucina: un’ottima occasione per una pausa in Alto Adige!

 

Noi di Storie di Cibo ne approfittiamo…anche per imparare a cucinare in stile “altoatesino-mediterraneo”!

 

Qui i contatti dell’hotel:
Bergidyll Hotel Tratterhof
Famiglia Gruber-Hinteregger
Via Großbergstr. 6
I-39037 Rio di Pusteria – Maranza  Alto Adige
T +39 0472 520108  –  mail: info@tratterhof.com
Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto