Dolce delitto a Canale con Beppe Sacchero - Storie di Cibo
Le 5 donne tristellate nel mondo
24 Luglio 2020
Il Lago Maggiore: la lunga storia dell’accoglienza Zacchera
29 Luglio 2020

Quando un dolce prende vita da un libro di delitti ( e tartufo) per raccontare dello splendido territorio di Langhe e Roero!

Il caso di Beppe Sacchero il noto pasticcere di Canale (CN) che ha realizzato un dolce per una scena da libro giallo.
C’è una trama, un delitto, un territorio ricco di tartufi e bontà.
C’è un autore, Mauro Rivetti, scrittore per passione  autore di libri gialli grazie all’interessamento iniziale di sua moglie, e poi ovviamente grazie alla sua bravura.
Libri gialli, ambientati ad Alba e dintorni, in luoghi esistenti e frequentati, con personaggi che richiamano persone conosciute, riferimenti biografici quanto basta, suspence da vendere.
E poi c’è un pasticcere, Beppe Sacchero, che realizza da sempre dolci di tradizione e innovativi, nel suo regno in Via Roma a Canale.
Ecco che allora l’autore Rivetti che per una scena aveva necessità di un personaggio che andasse ad acquistare un particolare dolce in pasticceria  a Canale ha contattato il pasticcere.
Tutto deve essere reale, autentico e originale nei suoi libri, e allora anche il dolce!
E così richiede a Sacchero di realizzare un dolce ad hoc, con determinate caratteristiche, prima fra tutte  quella di essere rappresentativo di Langhe e Roero insieme, le due sorelle divise dal Tanaro (e non solo in certi casi!).
Prende il via lo studio del dolce, per rappresentare al meglio le due zone di questo territorio…

Eccole allora uinite su un biscotto di meliga, con due “collinette” dolci a rappresentare una il Roero e una le Langhe:

  • il Roero con la forme delle rocche e all’interno la tipica pesca di queste zone, arricchita dal mastro pasticcere
  • la Langa tondeggiante come forma e gusto, con ripieno di nocciola

Tutto è pronto, la scena prima del crimine può essere prepararata e scritta…il delitto poi verrà raccontato a suon di tartufi!
Il libro non è ancora in vendita, verrà presentato ufficialmente a settembre ad Alba (seguiremo i dettagli).

Per ora è stata fatta una presentazione non ufficiale a Canale, davanti alla Pasticceria Sacchero, dove l’autore e il pasticcere hanno insieme raccontato di questo progetto, un dolce per un giallo.

Qui il video della presentazione con i racconti di Rivetti e Sacchero:

A settembre avremo il piacere di raccontare il resto…

Nel frattempo, al di là del delitto e delle indagini, non ci resta che saccheggiare la pasticceria di Canale per degustare Roero e Langhe!

Non per nulla il nome dell’originale dolce è RoLA.

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto