Fabio Barbaglini: chef "galeotto" a Volterra - Storie di Cibo
Nuova pizzeria Berberè a Milano: 10 pizze in 10 anni
26 Marzo 2019
Tognazzi eTognazza: amici miei in Cascina Cattafame
30 Marzo 2019

La prima delle Cene Galeotte  a Volterra, edizione 2019.

Abbiamo già  parlato del programma 2019 completo di queste cene galeotte qui.

Ad inaugurare il ciclo di serate  Cene Galeotte di quest’anno, venerdi 5 aprile sarà Fabio Barbaglini, talentuoso chef lombardo che guiderà la brigata galeotta di cucina.

Protagonista da oltre un ventennio della ristorazione italiana, dopo numerose esperienze vissute anche all’estero è dal 2018 Executive Chef presso La Ménagère e presso FOOO – Florence Out Of Ordinary di Firenze , locali nei quali porta avanti due concetti differenti di cucina contemporanea:

  • la valorizzazione della naturalità dei prodotti e
  • in particolare presso FOOO, la scoperta delle filiere certificate per una rappresentazione delle materie prime nella loro forma più pura.

 

Ad accompagnare il menù realizzato per la serata saranno le etichette offerte dalla Tenuta di Valgiano di Lucca, rinomata esponente del panorama vinicolo toscano che prosegue la tradizione che fin dagli esordi dell’iniziativa vede protagoniste delle serate galeotte anche grandi cantine.

Le cene galeotte hanno tutte uno scopo benefico: in questo casa destinatario della serata il DYNAMO CAMP di Limestre (PT), nato nel 2007 e unica struttura italiana di Terapia Ricreativa pensata per ospitare minori le cui vite sono compromesse dalla malattia;  un camp concepito per bambini affetti da patologie gravi e croniche principalmente oncoematologiche, neurologiche e diabete.  La mission è di offrire gratuitamente a questi bambini un periodo di svago e divertimento e di contribuire a sviluppare in loro la fiducia nelle proprie capacità e nel proprio potenziale. Dynamo Camp offre anche programmi studiati ad hoc per l’intero nucleo familiare e, dal 2012, sessioni interamente dedicate a fratelli e sorelle sani (Sibling camp) nella consapevolezza che la malattia non colpisce solo il bambino malato, ma tutta la sua famiglia. La partecipazione al Camp offre loro un’occasione di confronto con altri vissuti analoghi e di vivere momenti spensierati lontani dalle incombenze della quotidianità.

Insomma, una cena galeotta a tutto tondo: sapori dietro le sbarre che sprigionano bene e benessere.

Noi, con le nostre Storie di cibo dietro le sbarre, ci saremo:

per raccontare di storie di chef talentuosi e di futuri cuochi liberi.

Per info e prenotazioni:
Agenzie Toscana Turismo, ARGONAUTA VIAGGI (gruppo ROBINTUR), Tel. 055.2345040
Costo: 35 euro Soci Coop, 45 euro per i non soci

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto