Gente di lago, gente di fiume.... sulle note del buon cibo! - Storie di Cibo
Le patate sfilano a Milano e si lasciano degustare.
18 Settembre 2018
A Canelli: un metodo classico nella via degli innamorati
20 Settembre 2018

Gente di lago, gente di fiume…. sulle note del buon cibo!

Una bellissima canzone di “qualche” anno fa canticchiava”Gente di mare, che se ne va, dove gli pare, dove non sa…

Ora ci vorrebbe la nuova versione, per i laghi e per i fiumi!

Scherzi a parte ha preso vita tempo fa il progetto Gente di Lago e di Fiume, che questa mattina è stato presentato presso la Gestione Governativa Navigazione Laghi a Milano alla presenza di:

  • il Presidente dell’Associazione Gente di Lago e di Fiume Marco Sacco,
  • il direttore operativo Monica Colla,
  • il Direttore Generale della Gestione Governativa Navigazione Laghi Alessandro Acquafredda e
  • il direttore di esercizio di Navigazione Lago Maggiore Gian Luca Mantegazza.

L’iniziativa, nata su impulso dello chef due stelle Michelin Marco Sacco, ha l’obiettivo di difendere e ridare dignità all’habitat complesso e poco conosciuto delle acque interne.

Il primo evento dell’Associazione Gente di Lago e di Fiume è in programma il 7-8 ottobre sull’Isola dei Pescatori, piccola perla del Lago Maggiore.

 Così spiega Marco Sacco:

«Gente di Lago e di Fiume è un pensiero che ho avuto anni fa e che oggi raccontiamo al mondo.

 Ci siamo associati, abbiamo fatto squadra per pensare al futuro del nostro territorio. Il futuro delle imprese, dei pescatori, dei piatti.

Il 7 e l’ 8 ottobre sull’Isola Pescatori tutti i ristoranti cucineranno per noi e dalla contaminazione degli chef provenienti da tutta Italia nasceranno dei piatti diversi da quelli visti fino a ora. Sarà anche l’occasione per raccontare quello che eravamo, quello che siamo e quello che vorremo essere».

L’associazione ha creato una sinergia speciale tra pubblico e privato puntando sull’interesse di tutti nel far conoscere non solo un territorio ma anche il suo patrimonio gastronomico, culturale e storico.

Ne è convinto il Direttore Generale Gestione Governativa Navigazione Laghi Alessandro Acquafredda, che commenta:

“Da oltre 60 anni serviamo il territorio con il nostro servizio di navigazione e quindi abbiamo aderito con entusiasmo alla realizzazione di un evento che farà conoscere l’eccellenza dei nostri laghi”.                                                                                                   

L’idea è di creare una grande comunità, in cui riunire cuochi, pescatori, ittiologi, acquacoltori, enti e organizzazioni, accanto a ristoratori, produttori, aziende, professionisti.

Ma anche semplici cittadini, “gente” che crede nell’importanza di tutelare e valorizzare questo straordinario patrimonio ambientale, culturale ed economico. Una vera e propria rete di formazione e informazione, che nasce in Italia sul Lago Maggiore e punta ad allargare velocemente i suoi confini regionali e nazionali.

Per il primo appuntamento, un vero e proprio tuffo nell’acqua dolce, è stata scelta la caratteristica Isola dei Pescatori (VB), la più piccola delle Isole Borromee affacciate su Stresa e sul Lago Maggiore.

Domenica 7 ottobre sarà possibile scoprire la gastronomia lacustre, facendo tappa nelle 11 postazioni dei ristoranti dell’isola, che proporranno ricette a base di pesce di lago firmate in collaborazione con una vera e propria task force di chef internazionali.

Durante tutta la giornata sarà possibile partecipare anche a lezioni di cucinaworkshop e laboratori di approfondimento, per conoscere le specie ittiche e le proprietà organolettiche e nutrizionali del pesce d’acqua dolce.

Il Museo della Pesca aprirà le sue porte agli ospiti e si potranno ascoltare le storie dei pescatori, durante speciali lezioni in cui scoprire i segreti del mestiere, comprese le tecniche antiche e moderne di riparazione delle reti. Si potrà visitare anche il Piroscafo a vapore “Piemonte” del 1904.

Lunedì 8 ottobre, invece, la giornata sarà dedicata a un momento di dibattito e confronto. Istituzioni, enti, rappresentanti del mondo scientifico e produttivo si ritroveranno accanto ai professionisti dell’informazione e della comunicazione (giornalisti, blogger, influencer), per parlare del futuro dei laghi e delle acque dolci e rilanciare il loro potenziale culturale ed economico.

La mattinata si concluderà con una risottata aperta anche a tutti i cuochi e le “giacche bianche” che vorranno partecipare. La sera , a Stresa, cena “stellata” nella prestigiosa cornice del Grand Hotel des Iles Borromées & Spa.

Il ricavato dell’evento servirà a sostenere iniziative di tutela e promozione dei laghi e dei fiumi.

Sul sito www.lagentedilago.com è possibile acquistare in prevendita il biglietto, che include il trasporto in battello sull’Isola, le degustazioni enogastronomiche e la possibilità di partecipare a tutte le attività.   Il costo è di 50 euro per gli adulti (60 il giorno dell’evento) e di 15 euro per i bambini dai 7 ai 12 anni (gratis fino a 6 anni). In caso di maltempo l’evento si svolgerà al coperto.

Per info: info@lagentedilago.com  Tel. 0323 586792

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto