La nuova guida Gambero Rosso del 2018: tre di tutto!
La Freisa cambia sesso in enoteca a Milano!
10 Giugno 2017
Pagare un gin tonic con un cetriolo: oggi si può!
13 Giugno 2017

La nuova guida Gambero Rosso del 2018: tre di tutto!

Guida gambero rosso 2018 Milano

La nuova guida Gambero Rosso del 2018: tre di tutto!

Tre Forchette; tre gamberi; tre mappamondi; tre bottiglie.

La guida Gambero Rosso 2018 dedicata a Milano e al meglio della Lombardia inaugura una nuova stagione di raccolte per orientarsi tra i migliori esempi di ristorazione in Italia e all’estero e lo fa con un volume di 1454 indirizzi e più di 190 novità, presentate nella giornata del lancio, alla conferenza stampa unita alla presenza di alcuni degli chef premiati, presso l’Hotel VIU di Milano.

Alla presentazione della guida, la scorso giovedi mattina, sono stati assegnati gli ambiti premi del Gambero Rosso, suddivisi per le classiche categorie:

TRE FORCHETTE

L’alta ristorazione milanese e lombarda continua a crescere e lo fa con nomi ben noti al Gambero Rosso e ai buongustai italiani:

  • Seta del Mandarin Oriental Milano con Antonio Guida,
  • Da Vittorio a Brusaporto (Bg) con Roberto ed Enrico Cerea,
  • Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio (Mn) con Nadia e Giovanni Santini,
  • Berton a Milano di Andrea Berton e
  • Ilario Vinciguerra di Gallarate (Va) gestito dallo stesso Vinciguerra.

A questi big si aggiungono quest’anno nomi interessanti del panorama della ristorazione italiana:

  • Davide Oldani, che ha da poco spostato il suo ristorante D’O a San Pietro all’Olmo (Mi), trasformando la location in meglio senza tradirne la filosofia pop che lo ha sempre caratterizzato;
  • Philippe Léveillé di Miramonti L’Altro di Concesio (Bs), che ha rivoluzionato la sua brigata puntando sulle donne (ha ritirato il premio la sous chef Arianna Gatti di soli 25 anni);
  • Enrico Bartolini al Mudec, che l’anno scorso aveva vinto il premio novità dell’anno 2017

 

TRE GAMBERI

Tra le presene consolidate, si ritrovano anche quest’anno l’Osteria del Treno di Milano, il Caffè La Crepa a Isola Dovarese (Cr), La Madia a Brione e l’Osteria della Villetta del 1900 di Palazzuolo sull’Oglio.

TRE MAPPAMONDI E TRE BOTTIGLIE

Milano si conferma una città in cui si mangia bene, sempre più cosmopolita e di grande respiro internazionale. Ecco che allora il premio per i migliori ristoranti etnici viene affidato a ben tre locali: a Iyo e a Wicky’s Wicuisine Seafood, già presenti nella guida 2017, si aggiunge Casa Ramen  idea dell’italianissimo Luca Catalfamo folgorato sulla via del ramen a New York.

Indiscusso protagonista della categoria Tre Bottiglie resta il wine bar bergamasco Al Donizetti.

PREMI SPECIALI

A Milano viene voglia di rischiare: da Carlo Cracco all’alba di un trasloco (in galleria) che si preannuncia il caso della prossima stagione a Vittorio Fusari, che dalla Franciacorta (Dispensa Pani e Vini di Adro) da più di un anno ha scelto la felice coabitazione con Maida Mercuri patronne del Pont de Ferr, fino a Giancarlo Morelli (resident al Pomiroeu di Seregno), che dopo la Trattoria Trombetta ha raddoppiato nel primo bleisure (business+leisure, ossia per affari e per piacere) hotel d’Italia con un restaurant suo omonimo (Hotel Viu, dove peraltro si è tenuta la premiazione e la consegna della nuova guida), un bistrot e un cocktail bar, guadagnandosi  il premio di Novità dell’anno.

Atri premi speciali sono i seguenti:

  • per il miglior servizio di sala e il miglior servizio di sala in albergo  rispettivamente al ristorante Contraste e al già citato Seta del Mandarin Oriental Milano.
  • per la migliore proposta al bicchiere a Al Pont de Ferr per la categoria ristorante e a La Bottega del Vino per la categoria wine bar.
  • alle migliori botteghe dell’anno:  Effecorta e Resistenza Casearia di Milano e Cascina Fraschina di Abbiategrasso (Mi).
  • ai migliori in base al rapporto qualità/prezzo: nella guida 2018 si confermano Esco di Milano, l’Antica Trattoria del Gallo di Gaggiano (Mi) e La Piazzetta di Montevecchia (Lc); le novità sono: 28 posti e Osteria Grand Hotel, entrambi a Milano, Due Spade di Cernusco sul Naviglio (Mi), Casual Ristorante di Bergamo e Berton al Lago del Sereno Hotel di Torno (Co).

 

La Guida Milano 2018 Gambero Rosso è disponibile in edicola e libreria  al Prezzo: 10€ (ho avuto l’onore di esserne omaggiata direttamente alla presentazione!).

Al prossimo anno con la guida 2019… intanto godiamoci queste novità e soprattutto andiamo a testarle direttamente!

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

2 Commenti

  1. Bablofil ha detto:

    Thanks, great article.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto