La Rossa 2021 esce: con quali criteri? - Storie di Cibo
5 cocktail ispirati a film: bartender e ricette
16 Novembre 2020
Quando l’olio fa cultura: il lucano Bitonti
18 Novembre 2020

La Guida Michelin 2021 esce in versione cartacea (e non solo digitale).

Un anno difficile da valutare: come verranno assegnate o tolte le stelle?

Quest’anno la presentazione della Guida più ambita da ristoratori e chef avverrà solo in digitale.

In presenza solo dei premiati, per il resto tutti assisteranno in digitale all’assegnazione delle nuove stelle.

Lecito domandarsi come e quando sono stati valutati i ristoranti e gli chef, in un anno che ha visto per mesi la chiusura degli esercizi, per altre lunge settimane l’apertura solo a pranzo, e poi…il resto lo sappiamo.

Ecco, il 25 novembre questi dubbi verranno svelati, o meglio si sapranno le nuove stelle, quelle riconfermate e anche quelle perse.

Con una grande novità: la stella verde!

Eh si, perchè la Guida Michelin vuole sostenere la sostenibilità e vuole mostrare, evidenziare e divulgare chi mette in pratica azioni e cucine ecosostenibili.

Il No Spreco di cui si sente tanto parlare e che molti si fregiano di mettere in atto, più o meno consapevolmente.

I dubbi però restano, lo ripetiamo, per delle valutazioni che in questo anno di pandemia in cui la ristorazione è stata tra i settori più colpiti, risultano difficili da prendere…o per lo meno per noi “comuni mortali”.

Di certo gli ispettori Michelin avranno fatto pranzi e cene in periodi non sospetti, avranno valutato le aperture nelle uniche settimane possibili, avranno investigato tra i menu digitali, avranno letto tra i piatti pubblicati sulle pagine facebook… ma se è già difficoltoso arrivare a risultati completi ed esaurienti in una nno di lavoro normale, come avranno fatto???

Il direttore della guida Michelin Italia Sergio Lovrinovich assicura che le visite sono state effettuate con il rigore di sempre, e che questa al di là della prsentazione finale, sarà una guida come le algtre, con gli stessi criteri di valutazione.

Comunque abbiano agito, la guida è pronta!

E tra pochi giorni tutti sapremo se resteranno 11 i tristellati italiani, se qualcuno guadagnerà la seconda stella, quante nuove stelle singole appariranno e quante verranno eliminate.

Di sicuro potrebbero esserci solo i ragionamenti sulle chiusure, per il resto il nulla, a parte le previsioni da toto-guida che ogni anno vedono agguerriti gourmet in prima linea!

Anche noi ogni volta ci divertiamo a contare chef e ristoratori che abbiamo visitato durante l’anno a cui, ci piace pensare, abbiamo lanciato la polvere magica della fortuna!

Di certo, in un mondo ideale lontano da meri interessi economici collegati a sponsor e attività connesse, sarebbe stato plausibile fare un anno senza guida, rinviare il tutto all’anno prossimo con la ripresa della “normalità” e magari dedicare fondi e supporto al settore ristorativo in forte difficoltà, stellato e non.

Inutile fare altri pensieri, ipotesi e valutazioni.

Attendiamo il fatidico giorno dell’annunciazione, mercoledi 25 novembre (un mese esatto prima di Natale) per vedere in diretta i risultati e i premiati, i delusi e gli sconfitti…

I ink per seguire la diretta sono: 

Siamo vicini con il cuore a tutti gli chef amici. Le stelle vi danno prestigio, ma il vostro valore è altro!

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto