Le 12+1 migliori Colombe di Milano … e qualcosa in più! - Storie di Cibo
La curiosità, un orto e una divisa: insegnamenti di Enrico Crippa all’Olmo di Cornaredo.
20 Marzo 2018
Le 10 uova di cioccolato da provare a Milano
29 Marzo 2018

Le 12+1 migliori Colombe di Milano … e qualcosa in più!

Le 12 migliori Colombe di Milano.  Scopriamole!

La Colomba Pasquale come dolce ha le radici negli anni trenta del 1900, quando la Motta, già celebre per i suoi panettoni natalizi, per sfruttare gli stessi impianti di Viale Campania e lo stesso impasto, ideò un dolce simile al panettone ma destinato appunto alla Pasqua.

Fu nello specifico Dino Villani, direttore pubblicità della Motta, a ideare a ricetta, che poi venne ripresa da Angelo Vergani che nel 1944 fondò la Vergani srl, azienda di Milano che ancora oggi produce colombe.

Da allora la colomba pasquale si diffuse sulle tavole di tutti gli italiani, e anche ben oltre i confini dell’Italia.

L’impasto originale, a base di farina, burro, uova, zucchero e buccia d’arancia candita, con una ricca glassatura alle mandorle, ha successivamente assunto varie forme e varianti.

Ed è così che ogni anno, sempre di più, anche sulla scia del re dei dolci natalizi, si scatenano gare tra i pasticceri di colombe e si scatenano  ricerche di quelle più sfiziose, golose e particolari, tar i consumatori più curiosi.

Eccoci proprio qui a cercare di tirare le somme, a pochi giorni dalla Pasqua, su quali ricette assaggiare, quali acquistare, dove e a quanto!

Per quanto riguarda le pasticcerie di Milano (seguiranno articoli su altre zone) ecco l’elenco:

Sant’Ambreus

Dove: Corso Matteotti, 7

Ricetta: colomba classica dei pastry chef Pablo e Corrado, con decorazioni di Luciano Vismara

Costo 38 €

Note: è bello osservare la produzione e decorazione in questo ambiente di grande eleganza.

AMMU

Dove: in 3 diverse sedi, tra cui corso di Porta Romana, 44)

Ricetta: la colomba farcita e glassata con crema al pistacchio DOP Bronte.

Costo: np

Note: All’interno della confezione si trova un biglietto fortunato che dà la possibilità di vincere un altro dolce tipico siciliano, la cassata.

Castelnuovo

Dove: Via dei tulipani, 18 (zona Lorenteggio)

Ricetta: colomba classica, o varianti senza canditi, al coccolato e farcita con pane e zabaione.

Costo: 30€

Note: pasticceria famigliare dove lavorano insieme papà Francesco e il figlio Niccolò

Pasticceria MacMahon 

Dove: Via dei Frassini 31, ang. Via Mac Mahon

Ricetta: una colomba con farina integrale, dal profumo di bosco, realizzata con marroni del Piemonte, noci Venete, nocciola Gentile IGP Piemonte e mandorle di Bari. La glassa è sempre a base di nocciole IGP e frutta secca.

Costo: 28 €/kg

Note: Questa è la versione  a forma di colomba di un dolce ideato da Andrea Rampinelli, titolare e pasticcere della pasticceria MacMahon, proposto tutto l’anno col nome di Legorino. Andrea lavora qui con il fratello Gianmarco e il padre Giovanni.

Nuova pasticceria di Iginio Massari

Dove: Via G. Marconi, 4 (angolo Piazza Diaz)

Ricetta: Una colomba classica a lievitazione naturale, con scorza d’arancia candita all’interno e glassa all’amaretto per la rifinitura

Costo: 40 €/kg

Note: Per festeggiare la nuova apertura milanese, il maestro Massari ha creato un lievitato dedicato a Milano a base di zenzero, che richiama l’energia tipica di chi abita in questa città, e ananas, che ricorda il sole. Il dolce sarà disponibile dopo Pasqua.

Peck

Dove: Via Spadari, 9, Milano

Costo: 30 €/kg

Ricetta: lo Chef Pasticciere Galileo Reposo propone la sua colomba classica, un pan dolce frutto di 72 ore di lavorazioni, realizzata con l’impiego di materie prime come germe di grano macinato a pietra, scorze d’arance siciliane, vaniglia del Madagascar e miele d’acacia toscano.

Vincente

Dove: Excelsior Milano, Galleria del Corso, 4

Costo: np

Ricetta: Ensamble, la colomba artigianale ricoperta di cioccolato bianco con pistacchio di Sicilia.

Note: Questa Colomba è proposta in confezione da 750 grammi con in più un vasetto di crema al pistacchio verde di Bronte Dop (produzione artigianale).

La Colomba POP di Davide Oldani per Galup

Dove: Eat’s, Galleria del Corso 4

Ricetta: Un impasto originale a base di riso candito, uvetta e agrumi canditi, mentre la glassa è quella fatta a mano da Galup alla Nocciola Piemonte IGP, arricchita da granella di zucchero e mandorle intere tostate.

Note: Firmata dal grande chef Davide Oldani, prodotta per Galup, azienda dolciaria storica piemontese fondata nel 1922, la colomba POP è un altro prodotto della collaborazione tra lo chef e l’azienda piemontese, nata in periodo natalizio, con il panettone Pop (con pale di fico d’india).

Pasticceria Clivati

Dove: Viale Coni Zugna, 57 Milano

Ricetta: una colomba classica, fatta con lievito madre, canditi di arancio e glassa reale di zucchero e mandorle.

Costo: 32 €

Nota: è possibile fare la decorazione a richiesta e personalizzata, con cioccolato e sculture di zucchero, come piccoli nidi di colomba, ovetti, colombine colorate…

Pasticceria  Panzera

Dove: Viale Monte Santo, 10

Ricetta: due alternative, una dolce classica profumata, morbida e leggera all’interno, protetta da una croccante crosta di mandorle e zucchero all’esterno; l’altra salata, preparata con una fragrante crosta di pasta sfoglia che racchiude un grande classico del pranzo di Pasqua, la torta pasqualina, a base di ricotta.

Costo: 34 €/kg la classica; 37 €/kg la salata

Note: la colomba salata è su ordinazione

Pasticceria Martesana

Dove: Via Cagliero, 14

Ricetta: Colomba classica, e Novità 2018 è la Colomba de l’Enzo un dolce che unisce la fragranza della colomba alla dolcezza della torta Sacher. Nell’impasto albicocche semicandite e confettura di albicocche,la copertura tutta di cioccolato.

Costo: 34€/kg la classica; 38€/kg la Colomba de l’Enzo

Note: a colomba de l’Enzo ariva sulla scia del successo del Panettone de l’Enzo

Raw

Dove: Corso Magenta, 10

Ricetta: ‘Uovo di Colomba’, un lievitato d’Autore firmato da Andrea Tortora, chef dell’anno 2017 per Gambero Rosso e da sempre appassionato di lievitazione. Una versione rivisitata del dolce pasquale, non nella ricetta ma solo nella forma.

Note: Realizzata con una speciale farina “Colomba” by Molino Pasini – studiata appositamente per la produzione del lievitato pasquale e distribuita in edizione limitata. Viene proposto in una confezione elegante in latta dalle sfumature arcobaleno, impreziosita da un’illustrazione di Gio Pastori.

Qui termina la carellata delle 12 Colombe meneghine che riteniamo degne di nota…. ce ne saranno sicuramente altre (SEGNALATECELE PURE!).

La “+1” del titolo è una Colomba che abbiamo tenuto fuori dal gruppo perchè non può essere considerata una colomba nel senso classico e con i criteri della regole della pasticceria tradizionale, ma è di sicuro originale:

Davide Comaschi

Dove: Chocolate Academy Milano

Ricetta:  si tratta della Sfoglia pasquale, una colomba di pasta sfoglia farcita con crema al cioccolato, in versione monoporzione.

Note: Il maître chocolatier (campione mondiale nel 2013 e ora direttore dell’Accademia) le ha pensate come dessert da servire al cucchiaio e guarnire con frutta fresca, per chi sta attento alla linea, o con zuccherini colorati, per i più golosi.  E come dice lui stesso: “Volevo proporre qualcosa di diverso dalle solite uova e dalla solita colomba, così ho pensato a un dessert che, pur non abbandonando la tradizione, la reinterpretasse in modo originale e divertente. Da qui l’idea delle colombine di pasta sfoglia, un dolce soffice, aereo, facilissimo da preparare! Non poteva mancare il cioccolato, l’ingrediente segreto di tutte le mie creazioni”.

Altre pasticcerie da segnalare, specie se vi sono comode come zona:

Gattullo, in Piazzale di Porta Ludovica 2, porpone una Colomba classica, oppure rivestita di cioccolato (costo 35€/kg)

Grossi, in Piazzale Udine 8, propone una colomba classica, oppure con gocce di cioccolato fondente (costo di 32-34 €/kg)

Luca, in Via Bergognone 3, propone colomba classica dei proprietari Giampiero Senna e moglie Amelia (costo 30€)

Cucchi, in Corso Genova, 1, propone la Colomba classica, glassata in due differenti taglie, piccola e grande (costo: 33 €/kg)

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *