'Nnumari: Pino Cuttaia a difesa dei mari - Storie di Cibo
Solidart: cene benefiche con brigate di chef
30 Settembre 2019
40 giorni di Storie di viti e di vite: Eataly Lingotto si racconta.
30 Settembre 2019

‘Nnumari: Pino Cuttaia a difesa dei mari

‘Nnumari, il progetto di Pino Cuttaia a protezione dei mari.

Dal 2 al 4 ottobre 2019, sulle coste meridionali della Sicilia, nella provincia di Agrigento.

Lo Chef bistellato Pino Cuttaia, ideatore e promotore dell’evento, ha chiamato a raccolta cuochi del Mediterraneo, giornalisti, economisti, pescatori, allevatori, agricoltori, produttori, artigiani, pescatori, imprenditori, artisti e comunicatori per riflettere sulla sostenibilità del Mediterraneo e per costruire modelli di sviluppo sociali e ambientali replicabili e condivisi.

“Siamo tutti parte del Mediterraneo, abbiamo tutti problemi in comune e abbiamo il dovere di trovare soluzioni, insieme.
Lo scopo di ‘nnumari è quello di studiare modelli di sviluppo economici, sociali, ambientali sostenibili, comuni a tutti i popoli del Mediterraneo.
Vorrei parlare in particolar modo del mare.
Il cuoco si mette a disposizione per far riflettere la filiera sulla sostenibilità del mare. Io lo considero come un orto e mi pongo una domanda:

  • perché a quell’orto non sono state applicate le stesse regole di quelle della terra?
  • Perché non c’è la stessa attenzione?
  • Perché non è tutelato?

Nel momento in cui tratto il mare come un terreno senza regole posso anche uccidere la pianta che vi cresce prima ancora che quella pianta abbia fatto il frutto e allora non mangerò mai quel frutto e non saprò mai che gusto avrebbe avuto.

Il rischio che corriamo oggi con il mare è di perdere per sempre le sue ricchezze. Dobbiamo riflettere quindi su come governare il Mediterraneo, su come gestirlo, su come farlo diventare patrimonio di tutti.”

Queste le parole di Pino Cuttaia mentre presenta l’idea di questo format, che si configura fin dalla sua prima edizione come un appuntamento fondamentale per tutti coloro che hanno a cuore le sorti del Mediterraneo e dell’economia che ruota intorno al suo centro.

Un appuntamento annuale di confronto, che riunisce intorno a tavoli di lavoro tutti gli interlocutori della filiera di cui la figura del cuoco è catalizzatrice. 

Programma ‘nnumari 2019

Mercoledì 2 ottobre

Ore 17.00 Falconara Resort apertura di ‘nnumari

Benvenuto dello chef Pino Cuttaia

  • Marcello Scalisi – UNIMED – Unione delle Università del Mediterraneo.
  • Marta Craveri – FMSH – Fondation Maison de Sciences de l’Homme.
  • Alessandro Vanoli – Oggetti, sapori e parole del Mediterraneo, una storia di mescolanze.
  • Ugo Tramballi – Migrazioni e geopolitica nello spazio Mediterraneo.
  • Ruinart – Il sapere delle mani.
  • Illy – La qualità sostenibile come modello di sviluppo delle filiere.
  • Marco Miuccio – Preservare il Mediterraneo.
  • Eva Alessi – WWF Italia.

Ore 20.30. Oasi Beach
Informal dinner
La cucina dei pescatori, il valore del pesce povero, la ricchezza del mar Mediterraneo.

Giovedì 3 ottobre

Ore 06.15
colazione in barca con i pescatori “andiamo ad issare le reti!”

Ore 11.00 talk Madison

  • Margherita Cappelletto – L’identità blu del Mediterraneo: il contributo della ricerca.
  • Mansour Mhenni – Soutenabilité et société de conversation.
  • Francesca Cominelli – Heritage on the move, a Mediterranean perspective.
  • Lina Attalah – Thinking media differently.

Ore 11.45
coffee break

Ore 12.00 talk

  • Pierre Doumet – La biosfera Jabal Moussa.
  • Bulthaup – It’s about people and places, not object and spaces.
  • Electrolux – Better solutions, better operation, better society.

Ore 12.45 masterclass
La cucina delle opportunità, la dispensa degli chef.

INTERVENGONO:

  • Caterina Ceraudo
  • Maksut Askar
  • Corrado Assenza
  • Roberto Rubino
  • Salvatore Passalacqua
  • Paolo Ferretti

Ore 15.00
visita al Monastero delle Benedettine di Palma di Montechiaro

Ore 21.00 Castello di Falconara
Informal dinner
Dalla terra al mare. La cucina del baratto fra contadino e pescatore, pastore e mugnaio. Il cuoco contemporaneo e la filiera.

Venerdì 4 ottobre

Ore 10.00 Castello di Falconara
Per un mare più pulito

  • Worldrise onlus – la soluzione siamo noi
  • Mariasole Bianco

Ore 10.30 talk

  • Giovanni Stanghellini – L’Innovazione in agroalimentare e i partenariati per la ricerca come strumenti per lo sviluppo sostenibile.
  • Intesa Sanpaolo, ISMEA, SRM – Il ruolo della finanza responsabile nell’innovazione e nello sviluppo di prodotti e servizi atti a preservare l’ambiente e ridurre le disuguaglianze sociali.
  • San Pellegrino – La creazione di valore per il Gruppo Sanpellegrino: dalla fonte, oltre la tavola.

Ore 11.30 coffee break

Ore 11.45 dibattito conclusivo
‘nnumari 2019, manifesto ‘nnumari 2020

  • Il valore della tradizione, i nuovi lavori nel Mediterraneo.
  • Preserviamo i territori: educazione e sensibilizzazione delle nuove generazioni.
  • La cucina, punto d’incontro.

Ore 12.30 masterclass
La cucina mediterranea del futuro, il recupero della tradizione

INTERVENGONO:

  • Pino Cuttaia
  • Valentina Tepedino
  • Luisa Agostino
  • Matteo Baronetto
  • Nino Barraco

Ore 15.00 free time

Ore 18.45 Villa Athena tramonto sui templi: ‘nnumari gala dinner dal tema “Contaminazioni – Il cibo è segno di accoglienza, attimo speciale in cui si mostrano, condividono, scoprono i gesti e gli ingredienti comuni, punto di incontro e confronto con l’altro”

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto