Ristorante Antico Forziere Di Deruta: intervista agli chef gemelli Rodella - Storie di Cibo
Marc Lanteri e Andrea Canton: due stelle al Castello Grinzane Cavour
10 Marzo 2019
Premio Olio Garda DOP ai giovani cuochi
17 Marzo 2019

In occasione della seconda tappa di Italian Tour 2019 di Chef Awards, abbiamo incontrato in anticipo sulla data dell’evento i due chef gemelli Rodella: chef Andrea e Stefano del Ristorante Antico Forziere Di Deruta, in Umbria.

Così si presenta il Ristornate dalla loro vetrina:

Nel ristorante gourmet gli chef (gemelli) Stefano e Andrea Rodella propongono piatti umbri e nazionali rivisitati in chiave moderna dove creatività e fantasia si combinano perfettamente con prodotti ricercati e freschi di stagione. E’ proprio la stagionalità e la freschezza dei prodotti a permettere una costante variazione dei piatti nel menù Business lunch, Degustazione e alla carta. La cucina sempre attuale, con piatti espressi di carne e di pesce, si presta ottimamente ad un pasto veloce ma di qualità, una cena romantica a lume di candela o un evento speciale. Una vasta scelta di vini nazionali e birre artigianali (circa 250 etichette) farà da complemento alle vostre coccole a tavola. L’esclusiva KlaYmai SSPA permetterà di godere dell’Antico Forziere a 360°”.

Ecco qui la nostra chiacchierata con i due gemelli.

1- La vostra storia: da dove è iniziata la passione per la cucina, studi, esperienze lavorative.

All’età di 9/10 anni abbiamo chiesto in regalo un forno giocattolo con il quale sfornavamo i primi dolcetti. Dopo di che abbiamo iniziato a sbirciare e a cucinare qualche torta nella cucina dell’hotel gestito dai nostri genitori. Nel 1995 ci siamo iscritti all’istituto alberghiero di Castelfranco veneto (Treviso). Trascorsi gli studi il professore di cucina ci ha proposto di effettuare uno stage in un ristorante stellato, che ci ha aperto gli occhi sul mondo dell’alta cucina. Sono seguite poi altre esperienze in Italia e in Francia. Nel frattempo gestivamo la cucina dell’hotel di famiglia e da lì abbiamo avuto i nostri primi riconoscimenti. Nel 2005 abbiamo rilevato il nostro ristorante “L’AnticoForziere” con il sostegno e l’entusiasmo di tutta la nostra famiglia.

2- La più grande lezione di cucina da chi l’avete avuta?

La più grande lezione di cucina l’abbiamo appresa dalle varie esperienze svolte negli anni, ogni cucina e chef frequentati ci hanno lasciato un insegnamento.

3- Come descrivereste la vostra cucina e il vostro modo di fare cucina, con 3 termini?

    Divertente, vera ed elegante il tutto sempre ben radicato nella tradizione della cucina italiana.

4- Cosa cercate da chi lavora con voi (collaboratori, cuochi, sous chef)?

Ci aspettiamo “semplicemente” che svolgano il loro lavoro con entusiasmo e passione!

5- Quanto conta la sala in un ristorante (in percentuale rispetto alla cucina e perchè)?

       La sala per noi conta quanto la cucina, riteniamo che il servizio e l’attenzione al cliente siano importanti quanto la buona riuscita di un piatto. Quindi diciamo che il merito della buona riuscita di una cena cena va per il 50% alla sala e per il 50% alla cucina.

6- Se foste un vostro piatto quale sareste? Perchè?

 Sicuramente il Tortino al cioccolato fondente Manjari del Madascar con declinazione di sapori” perchè apparentemente potrebbe sembrare un piatto banale, tuttavia l’elevata qualità degli ingredienti utilizzati arricchiti da tanti piccoli dettagli e combinazioni di sapore lo trasformano in qualcosa di speciale all’occhio e al palato.

7- Un personaggio (più o meno famoso, sia nel mondo cucina che altro) che vorreste assolutamente come ospite nel vostro ristorante. E perchè.

Può sembrare banale ma le persone che avremmo voluto avere a tavola nel nostro ristorante sono i nostri nonni perchè non hanno potuto apprezzare i nostri risultati dati dai sacrifici e dall’impegno di tutta la nostra famiglia.

8 – Il più bel complimento che avete ricevuto su un tuo piatto.

Il più bel complimento che abbiamo ricevuto di recente è stato: “questo piatto è dotato di voce propria” pari forse solamente ad un giudizio dato per il nostro piatto storico in carta, “Frange alla rapa rossa con porro e semi di papavero” che è stato definito “un orgasmo culinario”.

9- Siete stati premiati tra i miglior Best 100 Chefs Italiani 2018, premio che simboleggia l’oggettività data dai vostri clienti. Come vivete questo premio?

Noi viviamo questo premio con grande soddisfazione perchè il parere a cui teniamo di più è proprio quello dei nostri ospiti.

10 – Vi augurate che possa essere riconfermato il premio Chef Awards 2019?.

Ovviamente si. a costo di essere ripetitivi lo diciamo: ci riempie di orgoglio e ci da stimoli per fare sempre del nostro meglio!

Ora non ci resta che attendere golosi la serata del prossimo 28 marzo, dove i due chef gemelli Rodella saranno protagonisti della Tappa di Chef Awards Italian Tour, presentando un menù d’eccezione…

…ma questa è un’altra storia e ne parleremo presto!

Ci vediamo in Umbria, all’Antico Forziere!

 

Ristorante L'Antico Forziere - Hotel e Spa
Str. Esterna Vicinale della Rocca, 2 - Deruta PG
Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *