Un Ferragosto gourmet al Piccolo Lago - Storie di Cibo
Zeni1870: il vino di alta moda
4 Agosto 2020
La Valchiavenna si scopre con i picnic gourmet
5 Agosto 2020

Griglia, amore e fantasia. Un Ferragosto gourmet in riva al Lago con Marco Sacco

Nel giardino del ristorante due stelle Michelin Piccolo Lago, festa informale e goduriosa.

Quest’anno il Ferragosto è rigorosamente in riva al lago, in compagnia dello chef che al ristorante due stelle Michelin Il Piccolo Lago a Mergozzo (VB) mette in scena, assieme ai suoi ragazzi e alla capo squadra Raffaella, moglie di Marco, un vero e proprio sogno gourmet di mezza estate.

L’ideale per fuggire dalla pazza folla agostana e godersi la bellezza di un piccolo angolo di paradiso a pochi chilometri da casa.

Ecco gli ingredienti per un ferragosto stellato:

  • un giardino che si affaccia su uno dei laghi più puliti d’Europa e da cui contemplare, in lontananza, la cima delle montagne;
  • uno chef due stelle Michelin in vena di improvvisazioni;
  • un menu di piatti estivi rielaborati con amore per la festa più attesa dell’estate;
  • una griglia in pieno stile agostano
  • una pentola da Guinness dei primati, la mitica Guendalina, creata appositamente per Marco Sacco,
  • per chiudere in bellezza, una vera Gin Tonic Experience!

Come spiega lo chef Marco Sacco, uscito dal periodo Covid rinato, felice e carico di nuove esperienze in ottica di cibo e cucina più “alla mano” (come ci ha raccontato quando siamo andati a trovarlo e a vivere con lui l’esperienza del giardiono friendly);

“Proseguiamo anche a Ferragosto la filosofia che ci ha guidato in questi mesi: un ambiente informale, la medesima cura per i dettagli e la qualità, e soprattutto il desiderio di condividere con i nostri clienti il giardino di casa nostra, un luogo splendido a contatto con la natura. Il tutto nella massima sicurezza”.

La formula Bistrot, che sta avendo tanto successo in queste settimane estive, diventa la cornice per un Ferragosto decisamente originale, ideale per le coppie, le famiglie, e quelle compagnie di amici in cerca di un’oasi di relax ed eleganza.

Che si voglia passeggiare serenamente a piedi nudi sull’erba (o con le infradito), o aver l’occasione per indossare il più bell’abito della stagione; che si voglia far vivere ai bambini una giornata spensierata in un vero e proprio secret garden a bordo lago, o che si desideri ritagliarsi un’oasi di tranquillità dove passare un Ferragosto lontano dalla pazza folla, ecco la formula perfetta, con una capienza massima di un centinaio di persone.

Partendo dalla “Piola in riva al lago”, piatto servito al tavolo dedicato agli antipasti, con i “classici di casa Sacco” -dal “Carpione di lavarello” al “Lingotto del Mergozzo” all’insalata russa e altri “imperdibili”.

Il giardino del ristorante sarà poi allestito con delle vere e proprie isole gourmet:

  • isola deputata alla Griglia con quattro bracieri in azione, due dedicati alla carne (con “Filetto di manzo affumicato su brace di faggio” e“Salsiccia nostrana”, Bianco di pollo varietà “collo nudo”, “Prosciutto di maiale laccato”, etc.), due al pesce (Ventresca di tonno “pinna blu” del Mar di Sardegna, “Polpo del Mediterraneo”,  “La Regina” del lago, “Calamaro”);
  • isola con selezione delle più sfiziose verdure grigliate (zucchine trombetta, melanzane perlina, peperone corno, pomodoro “Rosamilla” in insalata, patate alla vinaigrette, etc.).
  • la postazione più scenografica con la mitica Guendalina, pentola dalle dimensioni XXL (140 centimetri di diametro), che servirà a cuocere e a spadellare i mezzi paccheri risottati da mantecare a piacere con preparazioni a scelta tra “Funghi trifolati,fondo di vitello, polvere di liquirizia”,“Ragù di lago”,“Cacio e pepe”, solo per citarne alcune.

Per il dessert, lo chef ha pensato a un dolce che vale da solo il viaggio a Mergozzo: parliamo del Gineprozzo, maritozzo aromatizzato al genepy con gelato al fior di latte e frutta di stagione.

E a proposito di ginepro e derivati, nel pomeriggio (dalle 15.00 alle 16.00) per chi lo desidera apre la Gin Tonic Experience, a base di Gin Gilbach.

Si tratta di gin di montagna rigorosamente italiano, perfetto per rendere ancora più buono “il re dei cocktail”.

Infine, per oltrepassare i confini del piacere, su prenotazione, c’è la Barchetta Gourmet per godersi il “piccolo lago” di Mergozzo nel modo più esclusivo.

Ovviamente il meteo non è un vincolo, percè se il tempo estivo facesse i capricci, Il Ferragosto sul Lago sarà organizzato nelle sale del ristorante Piccolo Lago… e il giro in barca sarà per i più temerari!

Informazioni:
  • Prezzo: 75 euro a persona comprensivo di acqua, caffè e Gin Tonic.
  • Per i bambini, menu free fino ai 4 anni, 30 euro fino ai 10 anni.
  • Vino: Carta dei vini dedicata, disponibile sia al calice che in bottiglia.
  • Posti disponibili: 100 coperti in giardino. In caso di maltempo, il Ferragosto sul Lago sarà organizzato nelle sale del ristorante Piccolo Lago.
  • Prenotazione: è possibile prenotare fino a esaurimento posti. Pagamento anticipato all’atto della prenotazione tramite bonifico e/o carta di credito.

Per le Storie di Cibo un ferragosto di sicuro da raccontare e da vivere!

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto