Milano Golosa 2016: gara di panini tra paninoteche gourmet !
La Banca del Vino di Pollenzo: non soldi ma opere da bere!
13 Ottobre 2016
Cantina Primo Re, il vino salentino alla conquista del successo!
18 Ottobre 2016

Milano Golosa 2016: gara di panini tra paninoteche gourmet !

“Bisogna avere il massimo rispetto per la materia. È lei il punto di partenza. È lei che detta l’opera, lei che la impone”.

Con queste parole di Mirò è stata presentata alla stampa l’edizione di Milano Golosa 2016, dove tra i temi principali il concetto di purezza in cucina.

Questa quinta edizione della manifestazione gastronomica creata da Davide Paolini, si è svolta nei giorni scorsi, dal 15 al 17 ottobre al Palazzo del Ghiaccio di Milano, con un ricco calendario di eventi, di degustazioni, dibattiti e approfondimenti, anche legati alla cucina vegetariana e vegana e alla scoperta della cucina selvatica.

“Andremo oltre il piatto – ha spiegato Davide Paolini – alla ricerca dell’origine di ciò che vi si trova dentro. Sempre più in cucina si ricerca l’integrità della materia prima, un’idea di purezza da preservare”

Poco meno di 200 gli espositori artigiani presenti per proporre un tour enogastronomico della penisola alla ricerca di materie prime di qualità.

Io dopo un giro curioso tra gli stand, con chiacchiere con i vari produttori tra cui gli amici della colatura di Cetara e le varie aziende agricole produttrici di riso, ho assistito alla gara tra le paninoteche gourmet, che da tempo mi interessava!

Anche perchè qui non si parla di panino stile Autogrill o bar all’angolo, qui abbiamo a che fare con signori panini, in versione davvero gourmet!

Per l’occasione infatti sono state selezionate cinque importanti paninoteche italiane, che si sono sfidate nel creare tre panini in abbinamento a tre bibite vintage di Spumador Passione Italiana, e la ricetta migliore è stata premiata proprio ieri, lunedì 17 ottobre 2016, ultimo giorno della manifestazione.

È stata la paninoteca Panini Durini di Milano, con il panino Settembre (preparato con Prosciutto di Parma, Pecorino sardo, fichi neri e miele d’acacia, e abbinato alle note amare e agrumate del Chinotto) ad aggiudicarsi il contest Panino, sbaragliando i concorrenti in gara:  Panini di Mare di Vieste, Peschici, Milano, Torino e Firenze, All’Antico Vinaio di Firenze, Quinto Quarto di Cesenatico e La Prosciutteria di Milano.

Da notare che la giuria, composta da tre giurati tra cui Luca Cinacchi (il Luchino di Masterchef) era in forte difficoltà

Secondo i miei modesti gusti “marinari” il vincitore sarebbe dovuto essere Panini di Mare, e quindi ho bloccato il signor Mario e mi sono fatta mostrare la ricetta in diretta!

Qui il video, nel quale mi sono trattenuta dal riprendere anche la fase degustazione!

L’occasione della mia visita a Milano Golosa è stata utile anche per uno scambio di libri con l’organizzatore, il giornalista Davide Paolini.

Gli ho lasciato autografato il mio “Storie di cibo nelle Terre di Expo” e ho preso in consegna il suo neo edito “Il crepuscolo degli chef“, un appello accorato a riportare al centro dell’attenzione la materia prima e gli artigiani che la producono nel rispetto della qualità e delle tradizioni.

Il prossimo appuntamento con Paolini è con la seconda edizione di Gourmandia a Santa Lucia di Piave (Treviso), dal 6 all’8 maggio 2017…non mancheremo!

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto