Dal nuovo prodotto Nesquik nasce una foresta! - Storie di Cibo
Besame Mucho a 4 mani: un’esperienza golosa tra Messico e Perù!
13 Giugno 2019
Distellerie Bonollo Umberto: la nuova linea Liquori 1908
15 Giugno 2019

Dal nuovo prodotto Nesquik nasce una foresta!

Nasce la Foresta Nesquik All Natural: da Nestlé un ulteriore contributo alla sostenibilità ambientale.
Con Treedom e il nuovo Nesquik 100% naturale, 900 alberi in Africa e 200 in Sicilia.

In occasione del lancio in Italia di Nesquik All Natural, la nuova formulazione 100% naturale, con cacao sostenibile dall’Africa Occidentale e confezionato in carta riciclabile, nasce la Foresta Nesquik All Natural.

Un’iniziativa voluta per accompagnare il nuovo prodotto e sottolinearne l’importanza come momento significativo nel percorso di sostenibilità che vede impegnata Nestlé a rendere i packaging dei prodotti riciclabili o riutilizzabili al 100% entro il 2025.

La Foresta Nesquik All Natural prenderà vita grazie alla collaborazione con Treedom, piattaforma web che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online, è sarà composta da 900 alberi in Africa e 200 in Sicilia.

Un ulteriore contributo alla sostenibilità ambientale, mirato anche a migliorare la vita dei coltivatori, perché Treedom supporta gli agricoltori coinvolti nel progetto in tutto il mondo. Allo stesso modo Nesquik All Natural, tramite il Nestlé Cocoa Plan, sostiene i coltivatori di cacao nei principali Paesi produttori, attraverso attività di formazione, ricostruendo e ristrutturando scuole, e impegnandosi a conservare l’ecosistema locale.

Se, come scriveva la poetessa americana Lucy Larcom, ‘chi pianta un albero pianta una speranza’, la Foresta Nesquik All Natural rappresenta un impegno concreto verso un futuro più verde e sostenibile!

Il nuovo pack di Nesquik All Natural è realizzato in carta rivestita, un materiale riciclabile nella carta e ottenuto da fonti sostenibili, certificate dal Forest Stewardship Council (FSC). I sacchetti sono stati testati per garantire le migliori condizioni di qualità di Nesquik in tutte le fasi, dall’imballaggio alla conservazione in casa.

Così ha dichiarato Paolo Ongari, Direttore generale divisione bevande Nestlé Italia:

“Con Nesquik All Natural rispondiamo alla sempre maggiore richiesta di alimenti naturali, basati su ricette semplici, con pochi ingredienti di qualità e con un’etichettatura semplice e chiara. Una manifestazione concreta del nostro impegno a semplificare le scelte di quanti, specie quando si tratta dell’alimentazione dei propri figli, vogliono essere ancora più informati e consapevoli, coniugando gusto, benessere e naturalità”.

Le specifiche di Manuela Kron, Corporate Affairs e Marketing Consumer Communication Director di Nestlé:

“Nesquik All Natural rientra pienamente nell’ambito del programma internazionale Nestlé for Healthier Kids, lanciato a maggio 2018, che si pone l’obiettivo di aiutare 50 milioni di bambini a vivere in modo più sano entro il 2030. Con questa iniziativa Nestlé sta accelerando la trasformazione del suo portafoglio globale di prodotti alimentari e bevande, con l’obiettivo di offrire scelte sempre migliori in termini di qualità, di risposta ai bisogni nutrizionali e di supporto in ogni fase della vita dei bambini. Allo stesso tempo, Nesquik All Natural, attraverso la certificazione della filiera del cacao e il nuovo packaging in carta riciclabile, rappresenta una tappa significativa nel nostro percorso di sostenibilità e un importante passo verso il futuro, che ci vede impegnati a rendere i packaging dei
nostri prodotti riciclabili o riutilizzabili al 100% entro il 2025”.

Come specifica l’azienda, l’approvvigionamento del cacao utilizzato in Nesquik All Natural avviene in modo sostenibile dall’Africa Occidentale, secondo il Nestlé Cocoa Plan, un piano attivo nei principali Paesi produttori attraverso il quale Nestlé è impegnata nel migliorare la vita dei coltivatori e con essa la qualità delle coltivazioni.

Il Nestlé Cocoa Plan è un piano globale di sostenibilità per i produttori di cacao, creato per migliorare le condizioni di vita dei coltivatori e la qualità dei loro raccolti. Copre tutti gli aspetti della filiera del cacao, dall’agricoltore al consumatore, e si fonda su tre pilastri:

  • Miglioramento delle coltivazioni: attraverso la formazione degli agricoltori e la distribuzione di oltre 16 milioni di piantine resistenti alle malattie
  • Miglioramento delle condizioni di vita: tramite la ricostruzione e ristrutturazione di 40 scuole, Nestlé continua nel suo impegno per l’alfabetizzazione e scolarizzazione delle comunità locali
  • Miglioramento del cacao: l’obiettivo è di rendere la filiera totalmente trasparente tramite le certificazioni e di conservare l’ecosistema locale abolendo le pratiche di deforestazione.

Nestlé prende parte anche alla lotta contro l’inquinamento da plastica.
Nell’aprile 2018 Nestlé ha assunto l’impegno a rendere il 100% dei suoi imballaggi riciclabili o riutilizzabili entro il 2025. Per un futuro libero dall’inquinamento, l’azienda si concentrerà in particolar modo sulla riduzione dei rifiuti plastici, affrontando il problema con una visione olistica e uno sforzo orchestrato su specifiche azioni: dalla ricerca di materiali alternativi, fino al cambiamento nelle abitudini quotidiane.
Tutte le 4.200 strutture di Nestlé nel mondo si impegnano a non utilizzare oggetti di plastica monouso che non possono essere riciclati. Questi oggetti saranno rimpiazzati da materiali che possono essere facilmente riciclati o riutilizzati. Per quanto riguarda i materiali riciclabili come il PET e l’alluminio, Nestlé si assicura che laddove vengono consumati siano disponibili i metodi adatti per la raccolta.

Come Storie di Cibo vogliamo andare a conoscere queste produzioni, e nel frattempo valutiamo insieme  la bontà dei prodotti nel nostro “Storie di cibo baby”…torneremo sull’argomento “Cocoa”!

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto