FOCUS per esorcizzare il Covid. Per berlo: ParlaPiano - Storie di Cibo
Budino al cioccolato: storia e videoricetta di Barolino babychef
15 Novembre 2020
Fusillo lucano agli spinaci: videoricetta di Barolino Chef
16 Novembre 2020

Il drink ‘FOCUS’ di Joe Marzovilla proprietario e bartender del ParlaPiano Buvette di Mola di Bari.

Dalla Puglia arriva un drink d’autore,  un cocktail fresco e gustoso del famoso barman Joe Marzovilla, che unisce, con l’uso dei loro caratteristici ingredienti, alcuni tra i Paesi nel mondo più colpiti dal Covid-19, in un abbraccio solidale profumato e gustoso, per esorcizzare il virus. 

Il drink ‘Focus’ non é un gioco, anche se può sembrare una trasposizione goliardica di un periodo delicato che interessa l’intero globo e non è neppure un concetto serio o serioso. 

Joe Marzovilla, proprietario e bartender del ParlaPiano Buvette di Mola di Bari, da anni nella Guida BlueBlazer dei Migliori Cocktail Bar d’Italia, ha tratto ispirazione dai momenti bui che hanno invaso e invadono le nostre vite, per regalare un momento gustoso e fresco.

Si tratta di un drink frutto di ricerca, studio, notti insonni e sacrificio, per riadattare il mondo a un rischio di impresa incalcolabile, a una pandemia inimmaginabile.

In questo cocktail, che è possibile richiedere anche da asporto, vengono miscelati, con gusto, ingredienti appartenenti alla cultura di alcuni dei Paesi principalmente interessati dalla pandemia di Covid-19:
  • l’italiano GinPilz – London Dry Gin prodotto da Pilzer in Val di Cembra e recentemente vincitore della Medaglia d’Oro allo Spirit Selection del Concours Mondial de Bruxelles
  • il brandy spagnolo Cardenal Mendoza, passando per lo yuzu cinese,
  • il bitter tedesco e
  • il sidro di mele inglese.

Il drink si compone di:

  • 4 cl di GinPilz London Dry Gin Pilzer,
  • 1,5 cl riduzione dolcificata di brandy Cardenal Mendoza,
  • 1 cl di yuzu,
  • 1 bar spoon di Meyer’s Bitter e
  • 4 cl di sidro di mele.
Per prepararlo:
  • versare il GinPilz, il brandy Cardenal Menzoza, lo yuzu e il bitter in uno shaker,
  • agitare e versare in una coppa champagne,
  • aggiungere alla fine il sidro di mele.

La pandemia di sicuro ha acceso idee creative in molti chef, ristoratori e barman…

Storie di Cibo continua a raccoglierle e raccontarle!

ph credit: Berenice Verga
Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto