Panettone-day: il Natale di settembre! StorieDiCibo
Davide Oldani e le 8 luppoli: una storia di Armonie di gusto.
4 Ottobre 2017
Un Po gourmet con lo chef Massimo Spigaroli
6 Ottobre 2017

Il panettone è il dolce tipico natalizio, eppure ormai se ne sente il profumo anche al di fuori della festività di dicembre!

Una delle occasioni è il concorso Panettone Day, giunto quest’anno alla sua quinta edizione.

Il 16 settembre scorso si è disputata oggi la finale di una “gara” che ha visto confrontarsi alcuni tra i migliori artigiani pasticceri italiani nella creazione del Migliore Panettone Tradizionale e Panettone Creativo Dolce.

Iginio Massari, presidente della giuria, affiancato dai pastry chef Sal De Riso, Alessandro Servida e Giuseppe Zippo, con la food blogger Chiara Maci, hanno assaggiato e giudicato i 20 Panettoni Tradizionali ed i 5 Panettoni Creativi Dolci giunti in finale.

L’ambito titolo di Miglior Panettone Tradizionale se l’è aggiudicato il pasticcere Giancarlo Maistrello della Pasticceria Maistrello di Villaverla (VI). La sua creazione ha battuto gli altri 20 concorrenti per aspetto, colore, cottura, dolcezza, qualità degli ingredienti e bontà.

Con il suo “Ho il cuore a mille” Adriano Anastasio della Pasticceria Adriano di Seriate (BG) ha commentato la sua vittoria nella categoria Panettone Creativo Dolce ottenuta con il suo Panettone al tè verde e fragole:

 “un incontro tra Oriente e Occidente”.

Ecco qui la classifica completa:

Categoria Panettone Tradizionale

1° Giancarlo Maistrello, Pasticceria Maistrello, Villaverla (VI)

2° Fabio Luigi Gotti, Bontà del Grano, Scanzorosciate (BG)

3° Elio Mattiauda, Pasticceria Dolce Idea, Boves (CN)

4° Matteo Gamba, Panificio Artigianale F.lli Gamba, Bergamo

5° Andrea Carrara, Pasticceria Palma Il Vecchio, Serina (BG)

Categoria Panettone Dolce Creativo

1° Adriano Anastasio, Pasticceria Adriano, Seriate (BG)

L’occasione del Panettone Day è stata propizia anche per fare due chicchiere con alcuni giurati e alcuni partecipanti.

Chi segue Storie di cibo sa che una delle curiosità predilette è:

“se tu fossi un tuo piatto/ricetta quale saresti?”

e allora anche in questa occasione è stata rivolta questa domanda, e le risposte ricevute sono state tra le altre:

  • Sal De Riso: “Sarei un baba’ perchè mi dicono che sono cordiale, gentile e sorridente.”
  • Chiara Maci: “Sarei uno spaghetto al pomodoro. Semplice, campano e che mette d’accordo tutti”.
  • Per quanto riguarda Iginio Massari, ho un’intervista dedicata in cui anche lui rivela il “suo essere dolce”…ma è questa è un’altra storia…e un altro articolo 😉

Ora tornando ai nostri panettoni finalisti, non è necessario attendere il Natale per poterli assaggiare, visto che dal 2 ottobre in corso Garibaldi 42 c’è il Panettone Day Temporary Store, che rimarrà a disposizione dei golosi clienti fino al 28 ottobre. Qui gli amanti del panettone rigorosamente artigianale potranno acquistare il celebre dolce meneghino al prezzo promozionale di 10 € nella pezzatura da 500 grammi, dopo aver assaggiato tutti i panettoni in gara, vincitori compresi!

Tutte le informazioni su questa manifestazione si pssono trovare sul sito  www.panettone-day.it

Il 5 ottobre inaugurazione del Temporary Store: per l’occasione il bartender Andrea Paci presenta “L’aperitivo è candito” un cocktail studiato appositamente per l’evento a base di Storico Vermouth di Torino Cocchi.

Storie di cibo presente al panettone day 2017 e anche all’inaugurazione del Temporary Store: chissà quale panettone ci porteremo a casa!

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto