Mellin: non solo cibo per l'infanzia, anche alberi. - Storie di Cibo
Due stelle a La Madernassa: Mammoliti, lo chef che ascolta la terra.
6 Novembre 2019
Asta mondiale del tartufo bianco di Alba : solidarietà e gusto
7 Novembre 2019

Mellin: non solo cibo per l’infanzia, anche alberi.

Al via la piantumazione dell’area verde a cura di Mellin a Milano.

Insieme al Comune, Mellin oggi mette a dimora i primi alberi di fronte all’Ospedale San Paolo

Il progetto fa parte della campagna nazionale “Più alberi per più bambini”, per il quale Mellin pianterà un albero ogni 50 nuovi nati sul territorio italiano.

E’ successo questa mattina: senza farsi bloccare dalla pioggia incessante, alla presenza dell’Assessore all’ambiente Pierfrancesco Maran, dell’Amministratore Delegato di Mellin Fabrizio Gavelli, e del Primario di Neonatologia dell’Ospedale San Paolo Giuseppe Banderali, sono stati piantati i primi alberi che andranno a popolare un’area verde importante per la città, di fronte all’ospedale San Paolo.

Un nuovo progetto pensato da Mellin per regalare più ossigeno, bellezza e benessere a bambini e famiglie.

L’idea di sostenibilità di Mellin, storica azienda specializzata in alimenti per l’infanzia, ha quindi messo concretamente le radici!

Si tratta di un impegno di 3 anni per la gestione di un’area di 1400 mq a sud di Milano, di fronte all’Ospedale San Paolo: oggi ha preso il via la posa di 100 alberi presso l’area compresa tra le vie Voltri, De Nicola e Di Rudinì.

Maran, Assessore a Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano, con pala in mano pronto a piantare gli alberi (anche solo per le foto di rito, ma è comunque piacevole!) dichiara:

“Oggi è una  bella giornata per questo quartiere di Milano e festeggiamo un’altra promessa mantenuta:nelle prossime settimane Mellin si occuperà della piantumazione e della cura di 100 nuovi alberi di questa area verde dedicata a tutti i cittadini dei quartieri Boffalora e Barona.

L’intervento, che rientra nell’ambito del progetto “ForestaMI” dimostra come dalla sinergia tra pubblico e privato nascano progetti sostenibili e utili per la collettività.A Milano abbiamo oltre 450mila alberi, un dato destinato a incrementare notevolmente anche grazie al contributo di cittadini, associazioni e aziende che collaborano a rendere la nostra città più verde e vivibile”.

Non è da meno, dal punto di vista del pollice verde Fabrizio Gavelli, Amministratore Delegato Mellin, che ha partecipato attivamente alla piantumazione:

“Piantare il primo albero dell’area verde a cura di Mellin è stata una grande emozione che ho avuto il privilegio di condividere anche con i bambini del quartiere.

Questo è solo il primo passo di un progetto più ampio e di respiro nazionale. Con “Più alberi per piùbambini” ci impegniamo a piantare un albero ogni 50 nuovi nati in Italia per raggiungere circa 9000 alberi ogni anno per i prossimi anni. Un aiuto per l’ambiente, un segno di attenzione al tema della natalità in un Paese che invecchia anno dopo anno, fenomeno su cui bisogna lavorare per invertirne la tendenza”.

Il progetto “Più alberi per più bambini” è stato presentato a Milano lo scorso giugno, nell’ambito del bando del Comune di Milano “Cura e adotta il verde pubblico”.

Un progetto aziendale che si ispira alla filosofia della parental policy di Mellin, una piattaforma che supporta mamme e papà nella gestione ottimale dell’equilibrio famiglia-lavoro. 

Un equilibrio che vede la natura la centro, perchè la natura è madre di tutte le cure.

Ne è convinto giustamente Giuseppe Banderali, Primario di Neonatologia dell’Ospedale San Paolo di Milano, che godrà insieme a colleghi e pazienti con le rispettive famiglie, di questo parco:

“Per le famiglie dei pazienti del nostro ospedale, per i genitori dei piccoli assistiti nel reparto di Neonatologia, questo parco sarà un luogo importante, che porterà maggior benessere e positività. Investire sull’ambiente crea un beneficio innegabile per la salute psicofisica dei cittadini, soprattutto dei nostri bambini”.

L’augurio dell’azienda è di poter piantare sempre più alberi, in tutta Italia, per celebrare la ripresa delle nascite nel nostro Paese.

E’ anche stato lanciato un digital contest che ha l’obiettivo di far votare i cittadini per definire insieme le prossime aree verdi da creare o completare sul territorio italiano, in collaborazione con AzzeroCO2.

Votate, gente, votate…chissà che arrivino alberi proprio nel parco sotto casa!

 

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto