Regina Colomba 2018: la corona alla Pasticceria Posillipo Dolce Officina - Storie di Cibo
Le 10 uova di cioccolato da provare a Milano
29 Marzo 2018
ROERO DAYS 2018: una vetrina di vini e territorio al Castello di Guarene.
5 Aprile 2018

Tra le 44 colombe in gara, Regina colomba di quest’anno è stata vinta da quella di Michele Falcioni, chef patissier della Pasticceria Posillipo Dolce Officina, con sede a Gabicce Monte e ora anche in viale Ceccarini a Riccione.

Dopo i successi di Re Panettone, ecco la premiazione alle migliori Colombe, in un evento diretto sempre da Stanislao Porzio:  ieri sera, 28 marzo,  al Teatro Filodrammatici, nominati i vincitori del premio Regina Colomba 2018.

  1. Sul gradino più alto del podio appunto la colomba proposta dal maestro Michele Falcioni di Gabicce Monte (PU);
  2. al secondo posto la creazione di Salvatore Varriale della omonima pasticceria di Napo;
  3. al terzo posto la proposta di Cristiano Pirani della Pasticceria Chocolat di Ferrara.

I vincitori sono stati selezionati da una attenta giuria presieduta da Fiammetta Fadda e composta da giornalisti gastronomici quali Stefano Caffarri, Chiara Cavalleris, Salvatore Crapanzano, Luigi Cremona, Paolo Galliani e Aldo Palaoro, affiancati dai docenti e dagli studenti dell’Istituto alberghiero “A. Vespucci” di Milano.

Proprio al Vespucci di Milano il 19 marzo la giuria si è riunita per degustare 44 colombe artigianali  provenienti da tutta Italia e designare i 10 finalisti che hanno partecipato alla serata finale presso il Teatro Filodrammatici:

  • Emanuele Comi della pasticceria omonima, via Cavour 4, Missaglia (LC)
  • Alessandro Dall’Alba – L’Ofelee, via Padre Paolo Arlati 2, Merate (LC)
  • Antonio Daloiso della pasticceria omonima, via Indipendenza 16/C, Barletta (BT)
  • Michele Falcioni – Posillipo Dolce Officina, viale Ceccarini 136, Riccione (RN)
  • Gabriele Lolli – Belsito, via delle Rimembranze 29, Serrone (FR)
  • Massimiliano Malafronte del panificio omonimo, via Castellammare 162, Gragnano (NA)
  • Claudio Marcozzi – Pasticceria Picchio, via Traversa Rampolla 2/4/5/8, Loreto (AN)
  • Cristiano Pirani – Pasticceria Chocolat, via Cortevecchia 55, Ferrara
  • Anna Sartori della pasticceria omonima, via Volta 8b, Erba (CO)
  • Salvatore Varriale della pasticceria omonima, via Nuova San Rocco 3 bis, Napoli

Come ha spiegato durante la serata la presidente giuria Fiammetta Fadda:

Il meccanismo di valutazione prevedeva vari parametri come l’aspetto, esterno ed interno, il profumo, il gusto, la corrispondenza con l’idea del dolce e va detto che non sempre i pasticceri si attengono alle regole che, se per il Panettone, sono dettate da un disciplinare ormai consolidato, non altrettanto lo è per la Colomba”.

Complimenti quindi a Michele Falcioni che aveva già vinto l’edizione 2016 di Re Panettone.

E complimenti all’organizzatore Stanislao Porzio, che ora forse per non annoiarsi lancerà la “Principessa Torta Mimosa” o il “Principe Uovo di Pasqua” 😉

 

Ecco un video con i momenti salienti della serata di premiazione, incluse le spiegazioni “tecniche” di Fammetta Fadda sulle valutazioni:

 

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto