Tre Cristi sotto i grattacieli di Milano. Ristorante con lo chef Dario Pisani
Ingredienti e pizzaiolo: Elementi in gara.
7 Ottobre 2017
Una carbonara di mare sul podio Barilla
11 Ottobre 2017

Ristorante Tre Cristi Milano

Tre Cristi sotto i grattacieli di Milano….

può sembrare un’ affermazione religiosa (o blasfema!), è semplicemente la localizzazione di uno dei ristoranti della Milano “ottima da mangiare”!

Il ristorante  Tre Cristi si trova infatti nella zona di Milano proprio dietro i nuovi grattacieli di Isola.

Il locale è stato il palcoscenico di Paolo Lopriore nei mesi di Expo, e quando lo chef ha lasciato a comando è arrivato un giovanissimo: Dario Pisani, classe 1992, originario di Napoli con curriculum importante da Marchesi a Cracco.

Ora è un brillante chef, in grado di proporre piatti in cui emergono le sue origini partenopee e il suo percorso professionale, con una cucina che lui stesso ha definito  “italiana e mediterranea contemporanea”.

Ho  conosciuto Dario, e tutta la giovanissima brigata, durante un pranzo ai Tre Cristi, dove mi ha colpito da un lato la sua creatività unita ad un gusto sia estetico che “di palato” e dall’altro il clima professionale di tutti gi addetti, nonostante ripeto la giovane età complessiva.

Ricordo e segnalo con piacere la bravura e la preparazione della sommelier Monica, che accompagna ogni piatto con un viaggio enologico che garantisce la perfetta riuscita del pasto.

Torniamo allo chef: prima la scuola Alma poi l’esperienza da tre grandi chef, i tre maestri di Dario, che così li ricorda:

“Tre esperienze importanti per la mia carriera, fondamentali, tre maestri molto diversi tra loro, che m hanno lasciato cose diverse.

Crippa, con la sua presenza  costante in cucina, ti insegna tutto quello che sa. Ti spiega ogni piccolo dettaglio, ti trasmette la sua passione per gli ingredienti e comunque è capace di responsabilizzarti.

Cracco ti obbliga a diventare autonomo. È spesso assente per i suoi impegni e quando ti trovi nella sua cucina senza di lui e sai che devi mandare in sala piatti sempre di altissimo livello impari per forza di cose a muoverti in fretta e bene.

Gualtiero Marchesi… lui è semplicemente il Maestro. Ti spiega la filosofia della cucina e del gusto. E questa è una cosa che solo lui può effettivamente fare!”

Tanti insegnamenti e tanta passione, e i risultati si vedono nei piatti: dal polpo alla plancia, gazpacho e salsa al latte di bufala alle capesante scottate con asparagi e salsa bernese, dal risotto affumicato con gamberi e limone candito ai ravioli ripieni di patate con burro, salvia e uova di salmone, senza tralasciare i secondi e la selezione di dolci!

Il risotto a mio parere e per il mio gusto merita un commento a sé!

Ci dice lo chef:

“Il risotto è una meraviglia e una garanzia, è particolare e piace a tutti.

Affumichiamo il burro con dei trucioli di legno misti, quando diventa cenere chiudiamo il legno in una pentola insieme al burro, prende quei sentori.  Con questo burro mantechiamo il risotto, e sopra mettiamo questa polvere al nero di crostacei, e gamberi scottati.

Mi piace fare cose originali con la semplicità.”

Il ristorante lavora bene e cresce, la clientela è per la maggior parte italiana e della zona, cosa a cui lo chef si dichiara tenere  perché la sua cucina è legata alla tradizione italiana, certo, ma viene personalizzata, e solo già chi conosce le ricette originali riesce davvero a comprendere il lavoro e lo studio che stanno dietro ad ogni piatto.

Se la cucina è in mano allo chef Pisani e al suo sous chef Simne Rocca, la sala è gestita da due donne, giovani donne: Federica Russo, restaurant manager attenta al controllo di ogni particolare nel servizio, e Monica angeli a cui ho già accennato, che è l’esperta dei vini (a livello enciclopedico!) e che li sa raccontare col sorriso e con l’incanto.

Si potrebbe raccontare per ore della loro esperienza e della loro passione, ho preferito intervistarli per dare l’idea precisa di chi lavora ai Tre cristi… godetevi i loro racconti!

Storie di cibo presto tornerà a degustare, tutto e soprattutto il risotto

Tre Cristi  – Via Galileo Galilei, 5 – Milano  www.trecristimilano.com

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto