Un panettone mondiale: finale italiana. - Storie di Cibo
Tra sole, unicità e storia, il nuovo Solui di La Scolca
24 Febbraio 2021
Avvistata Colomba a 1800 metri
28 Febbraio 2021

Coppa del Mondo del Panettone: la finale Italia a Milano. Noi in giuria!

Sette i pasticcieri che si sono qualificati e parteciperanno alla finale internazionale che si terrà a Lugano il prossimo novembre.

Milano è la capitale indiscussa del panettone, il grande lievitato che proprio da qui è partito per conquistare nel corso dei secoli i pasticcieri di tutto il mondo.

Il 20 febbraio si tenuta proprio nella città meneghina, nello storico Palazzo Bovara, sede del Circolo del Commercio di Confcommercio Milano, la Finale Italia della Coppa del Mondo del Panettone, il grande evento internazionale che vuole mettere a confronto le migliori produzioni artigianali sul lievitato per eccellenza.

A sfidarsi i 32 pasticcieri selezionati durante i tre eventi di selezione Sud, Nord e Centro, organizzati rispettivamente a Reggio Calabria, Robecco sul Naviglio e Pistoia.

Una ricetta da rispettare, quella classica, senza deviazioni sul tema: uova, burro, farina, uvete e canditi. come vuole la tradizione, quella vera.

Tra un giudizio e l’altro, le chicche formative del maestro Massari, da cui abbiamo imparato che “ogni grammo di zucchero attira a sè 5 grammi di acqua”, che “Scarpare in pasticceria è detto perchè il dolce si apre come una scarpa”(!?)… e tanto altro, che conserviamo gelosamente tra i nostri appunti!

Alla fine, grazie al giudizio di una giuria tecnica, composta da grandi  nomi della pasticceria e della cucina internazionale, e di una giuria stampa, sono stati individuati i panettoni e i rispettivi pasticceri che si meritano la prova finale, a livello mondiale.

Nello specifico,  la giuria tecnica era composta da:

  • Iginio Massari (Presidente di giuria) Maestro e fondatore AMPI;
  • Angelo Musa, MOF Pâtissier;
  • Debora Massari, Maestro AMPI e tecnologa alimentare;
  • Diego Rossi, Chef di Trippa Milano;
  • Davide Malizia, Pasticciere, campione del Mondo Zucchero Artistico;
  • Gian Battista Montanari, Maestro AMPI e consulente;
  • Roberto Rinaldini, Maestro AMPI e membro Relais Dessert;
  • Jose Romero, Pasticciere, docente e formatore;
  • Luca Poncini, Pasticciere;
  • Fabrizio Galla, Maestro AMPI e membro Relais Dessert

e ha decretato questi sei vincitori che si sono qualificati per il concorso internazionale:

  1. Salvatore Tortora, Marigliano – Napoli
  2. Valerio Santi, Pizzighettone – Cremona
  3. Massimiliano Lunardi, Quarrata – Pistoia
  4. Fiorenzo Ascolese, San Valentino Torio – Salerno
  5. Gianfranco Nicolini, Porto Recanati – Macerata
  6. Damiano Pagani, Dello – Brescia.

A questi nomi si aggiunge un settimo elemento:

  • Antonio Losito, Nibionno – Lecco,

nominato dal giudizio della giuria stampa, composta dalla sottoscritta Nadia Toppino e da Roberta Schira; Rossella Contato; Alessandra Favaro; Federica Artina; Ezio Zigliani; Claudio Burdi; Barbara Giglioli.

A presentare i panettoni ai giurati sono stati i ragazzi dell’Associazione Maestro Martino di Villa Terzaghi, la scuola di cucina e ristorante didattico già protagonista delle Selezioni Nord di questa gara, il cui Patron Giuseppe Piffaretti ha seguito nel dettaglio tutta la manifestazione di Milano, dall’apertura alla premiazione finale:

 “La Finale Italia rappresenta l’evento di punta per il concorso.

Ringrazio tutti i partecipanti, la giuria tecnica, la giuria stampa e il comitato tecnico per il prezioso lavoro. Un ringraziamento speciale va ai nostri sponsor, Agrimontana e Molino Dallagiovanna, che ci sostengono e rendono possibile realizzare questa manifestazione, e a tutti i partner che sono presenti”.

La collaborazione della Regione Lombardia con Confcommercio e l’associazione Maestro Martino è sempre più stretta e fattiva, con l’obiettivo unico di promuovere i prodotti di eccellenza di questo territorio, che rappresentano non solo una ricchezza storica e culturale ma anche un motore economico importante in grado di valorizzare a livello globale interi territori.

Ed è anche per questo legame che alla manifestazione di Milano era presente anche Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della regione Lombardia, portavoce in questo caso di una regione che si apre al mondo grazie a uno dei suoi prodotti simbolo e a una iniziativa dal respiro internazionale:

“Il panettone riesce a mantenere intatta una tradizione secolare e contemporaneamente a rappresentare una delle certezze per il futuro dell’Italia. Pertanto è doveroso ringraziare gli organizzatori e tutti coloro che hanno dato una mano per realizzare questo evento anche in un periodo così complicato”.

L’appuntamento è a Lugano il prossimo novembre, per decretare il miglior panettone, questa volta su scala mondiale, e assolutamente al di fuori del solo ambito natalizio!

Noi ci saremo, con le nostre dolci Storie di Cibo!

 

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto