Le 5 donne tristellate nel mondo - Storie di Cibo
MY WONDERLAND: il viaggio dolce e fantastico di Marco Failla
22 Luglio 2020
Dolce delitto a Canale con Beppe Sacchero
25 Luglio 2020

Si parla spesso di ristoranti tristellati, il massimo rinascimento della Guida Michelin.

In Italia i ristoranti Tre Stelle Michelin sono 11 ad oggi, tra cui due donne (una francese e una italiana).

E allora ci siamo chiesti:

Quante sono le donne tre stelle al mondo?

Le prime donne a guadagnarsi al tripletta di stelle rosse sono state francesi:

  • la prima è stata la cuoca francese Eugénie Braziernel 1933,
  • poi Marie Bourgeoisnel 1933 e
  • Marguerite Bisenel 1951.

Da allora ne sono seguite molte altre,  e oggi solo solamente cinque le  chef donne in un elenco di oltre 130 ristoranti tri stellati, che possono vantare il massimo riconoscimento della guida delle stelle.

Ancora una rarità!

Ecco chi sono le uniche cinque donne al mondo che vantano tre stelle Michelin:

1. Nadia Santini

La chef italiana Nadia Santini detiene le 3 stelle Michelin grazie al suo ristorante a conduzione familiare Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, aperto dal 1996.

E’ stata la prima cuoca italiana ad ottenere questo riconoscimento, ed è stata anche nominata la migliore cuoca femminile al mondo nel 2013.

 

 

2. Elena Arzak

La chef Elena Arzak (ristorante Arzak a San Sebastián, Spagna) e suo padre, Juan-Mari, sono stati per decenni all’avanguardia nel movimento culinario basco con la loro famiglia.

Il ristorante Arzak è stato premiato per la prima volta con tre stelle Michelin nel 1989, e nel 2012 Elena è stata insignita del titolo di migliore chef donna al mondo dell’anno.

Noi abbiamo avuto modo di intervistarla in pieno periodo Covid, per parlare del tragico momento e della sua voglia di riaprire (qui l’articolo intervista).

3. Dominique Crenn

La chef  Dominique Crenn è l’ultima chef donna in ordine di tempo a ricevere le tre stelle Michelin.

E’anche la prima donna negli Stati Uniti ad aver ricevuto il prestigioso voto dalla guida di fama mondiale per il suo ristorante Atelier Crenn a San Francisco nel 2018.

 

4. Annie Feolde

Annie Feolde è la cuoca tristellata più “longeva”, avendo ottenuto le tre stelle dal 1992 con il ristorante Enoteca Pinchiorri di Firenze che gestisce con il marito sommelier Giorgio Pinchiorri dai primi anni ’70.

Féolde è stata anche la prima cuoca in Italia a vincere tre stelle Michelin e quarta donna in assoluto ad averle avute.

 

5. Anne-Sophie Pic

Anne-Sophie Pic è una delle uniche quattro cuoche francesi ad aver ottenuto tre stelle Michelin con il ristorante Maison Pic a Valence, in Francia. Lei è cresciuta con il padre, che ha gestito il ristorante fino alla sua morte, e da allora è Anne-Sophie a guidarlo e a portarlo avanti.

È stata nominata migliore chef femminile al mondo nel 2011.

E’ anche la donna che detiene più stelle Michelin al mondo: ne  vanta 3 alla Maison Pic di Valence, 2 alla Dame de Pic di Londra, altre 2 al ristorante che porta il suo nome a Losanna e 1 alla Dame de Pic di Parigi.

 

Ci sono poi altre donne degne di menzione a proposito di tre stelle:

  • Clare Smyth, che ha ottenuto in passato le tre stelle Michelin come chef presso il ristorante Gordon Ramsaydi Gordon Ramsay nel 2007 a soli 29 anni, prima di aprire il suo ristorante Core a Londra che attualmente ha una stella Michelin
  • la chef catalana Carme Ruscalledadel Sant Pau a Sant Pol de Mar in Spagna ha ottenuto la sua terza stella nel 2006, ma ha chiuso di recente il suo ristorante.

Teniamo monitorata la situazione stellata femminile!

E anche se non vogliamo distinguere troppo le cucine in base al sesso degli chef, sarà interessante raccontare sempre più stelle al femminile!

Nadia Toppino
Nadia Toppino
Nata a Rho, viaggiatrice e girovaga per lavoro e per passione. Ho fatto mia una definizione che mi hanno affibbiato tempo fa : "ingegnere creativo" che lega alla perfezione i miei studi alla mia vera essenza. (creativa), che è quella che metto anche nella curiosità e scoperta di nuove storie di cibo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo Progetto